Mobile eCommerce: Crescono le vendite da Smartphone in Italia

 

Agli italiani piace l’eCommerce via Smartphone: più 100% nel 2014

Scritto da Simone Ziggiotto il 22/10/14 | Pubblicata in Altro | Archivio 2014

 

Mobile eCommerce: Crescono le vendite da Smartphone in Italia

Agli italiani piace l’eCommerce via Smartphone: più 100% nel 2014.

Continua la crescita dell’eCommerce in Italia: +17% tenendo conto delle vendite da siti italiani, per un valore complessivo di 13,3 miliardi di euro, e +16% considerando gli acquisti dei clienti italiani, per un valore totale di 14,6 miliardi di euro.

Il valore dell’eCommerce passa così dal 2,6 al 3,5% del totale vendite retail e cresce la penetrazione in diversi settori merceologici: nell’Editoria dal 4 al 7%, nell’Informatica dal 7,5 al 10,5% e nell’Abbigliamento dal 2,9 a quasi il 4%.

I device mobili sono sempre più protagonisti: le vendite via Smartphone registrano un incremento del 100% nel 2014 e superano gli 1,2 miliardi di euro, pari al 9% dell’eCommerce complessivo. Se si aggiungono quelle via Tablet, l’incidenza delle vendite da dispositivi mobili raggiunge il 20% del totale eCommerce.

Sono questi i principali numeri presentati dall’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm al convegno intitolato “L'eCommerce B2c in Italia: le Dot Com corrono, i retailer rincorrono”.

Nell’ultimo anno, in Italia, gli acquirenti online hanno superato i 16 milioni. Gli acquirenti abituali, ossia quelli che effettuano almeno un acquisto al mese, sono circa 10 milioni e generano il 90% circa del valore dell’e-Commerce Business to Consumer (B2c), mentre quelli che acquistano saltuariamente sono 6 milioni. In media vengono spesi 1000 euro ogni anno dagli italiani, 1.100 euro/anno dai tedeschi, 1.000 euro/anno dai francesi e 700 euro/anno dagli spagnoli. Gli inglesi arrivano a quasi 2.000 euro all’anno.

Le vendite da siti italiani hanno fatto registrare una crescita pari a circa 2 miliardi di euro, a 13,3 miliardi di euro nel 2014, divisi per per il 70% alla vendita di prodotti e per il 30% alla vendita di servizi.

Le categorie di prodotto da cui si acquista di più sono Abbigliamento e Informatica ed Elettronica di consumo, per un valore di circa 350 milioni di euro ciascuno.

In definitiva, il paniere dell’eCommerce italiano si sta lentamente conformando a quello rilevato nei principali mercati stranieri, dove i comparti di prodotto hanno un peso più elevato rispetto ai servizi: si va dal 65% di UK e USA, al 75% circa di Francia e Germania fino all’80% di Cina e Corea del Sud.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?