Nuovi software, clienti e telefoni per Mobile Linux

 

La LiMo Foundation, un consorzio industriale dedicato alla ricerca del primo sistema operativo  per supporti mobili su base Linux realmente open source, ha annunciato che vi sono nuove compagnie che si sono unite al progetto

| Pubblicata in Altro | Archivio 2008

 

La LiMo Foundation, un consorzio industriale dedicato alla ricerca del primo sistema operativo  per supporti mobili su base Linux realmente open source, ha annunciato che vi sono nuove compagnie che si sono unite al progetto.

L’introduzione di nuovi programmatori e la condivisione di codici, sta facendo crescere sensibilmente la piattaforma Linux che molto presto si diffonderà e prenderà il posto dei vari Symbian e Windows Mobile.

La missione della LiMo Foundation è appunto quella di creare una piattaforma su base Linux per tutta l’industria della telefonia mobile in modo da poter produrre telefoni grazie a un processo di contribuzione trasparente ed equilibrato.

Grazie a telefoni dedicati, applicazioni applicazioni e servizi creati appositamente dalle varie fabbriche o operatori, questo sistema potrebbe davvero rivoluzionare l’industria della telefonia.

Nuovi nove membri e 7 telefoni disponibili già commercialmente, sono stati inclusi nel progetto e ora lavorano su piattaforma LiMo. I nuovi membri della LiMo Foundation sono: Freescale Semiconductor, Packet Video, Virtual Logix, Telecom Italia, ZTE e tanti altri.

Andrew Shikiar, direttore marketing della LiMo Foundation, ha dichiarato: “Il tipo di compagnie che si sono unite al gruppo della fondazione dimostrano che il lavoro che sta facendo la LiMo sta trovando un riscontro positivo.All’inizio, i membri del grupo erano unicamente produttori di cellulari e operatori.

Da quel momento in poi, la fondazione è riuscita ad attrarre l’interesse delle compagnie di semiconduttori , i venditori kernel e middleware software. Sono queste le compagnie che stanno facendo crescere il progetto.”

Samsung prepara il lancio di Samsung i800 Linux

 
Il prossimo Samsung i800 rappresenterà il primo passo da parte di Samsung nello sviluppo di cellulari basati sul sistema operativo Linux Mobile, una versione più leggera del famoso sistema operativo open source e sarà distribuito inizialmente da Orange UK.
Sfortunatamente il tempo trascorso dal primo annuncio al lancio finale ha reso il Samsung i800 non molto competitivo rispetto alle attesa iniziali.
I vantaggi di utilizzare Linux sono evidenti sia dal punto di vista economico, visto che si utilizza un sistema open source, sia sulla ampia disponibilità da parte degli sviluppatori di tutto il mondo di sviluppare applicativi e piattaforma di integrazione Pc - Cellulare.
Il rialscio di Samsung i800  segue la recente conferma da parte di Asus pronta a rilasciare gli attesi ASUS ZX1 Lamborghini, ASUS M536, e lo smartphone  ASUS P560.
 
Nokia guarda a uso piu' diffuso di Linux nei cellulari
Il più grande produttore di telefoni cellulari, Nokia, si attende che Linux, il sistema operativo utilizzato per i propri dispositivi, avrà un ruolo centrale nello sviluppo di modelli focalizzati su internet. Linux è stato scelto anche da Google per progettare la piattaforma software Android.

Sono parecchi anni che Nokia usa Linux nei suoi Internet Tablets (vedi ad esempio Nokia N810 Wimax Edition o Nokia N800 Internet Tablet), dei dispositivi delle dimensioni di un cellulare usati per l'accesso a internet, ma sprovvisti di rete e di funzioni per effettuare e ricevere chiamate.

Linux è il tipo di sistema operativo open source (gratuito) più popolare che consente di essere usato e condiviso pubblicamente e ha anche una fitta schiera di sviluppatori.

I modelli internet della prossima generazione di Nokia saranno basati quindi su prodotti Linux. Attualmente, i cellulari prodotti dall'azienda finlandese si basano sul sistema operativo Symbian serie S60, che si trova ben più avanti della piattaforma a pagamento di Microsoft (Windows Mobile).

Anche altre importanti industrie del settore hanno raggiunto alleanze con Linux, come ad esempio VodafoneMotorola, NTT DoCoMo, Samsung Electronics, Huawei e LG Electronics.
 
Linux il sistema operatori per Verizon Wireless
Verizon Wireless ha annunciato che utilizzerà Linux come sistema operativo per i futuri modelli in sviluppo presso la Limo Foundation a partire dal 2009.
Secondo un portavoce, Verizon continuerà comunque ad utilizzare  gli altri sistemi come Android di Goole, Windows Mobile e Blackbbery di Rim ma investirà progressivamente per sviluppare sistemi Linux-based per i cellulari.
Una strada per diversificare ulteriormente il panorama dei sistemi operativi mobili che consentirà sicuramente un migliore e più rapido sviluppo delle tecnologie mobili.

 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?