Amazon: lavoratori protestano in Germania, in UK troppo stressati

 

Le condizioni di lavoro all'interno delle grandi strutture dove si trovano i magazzini di Amazon, almeno quelle nel Regno Unito, potrebbero provocare "malattie mentali e fisiche" nei lavoratori per l'eccessivo carico di stress cui sono sottoposti

Scritto da Simone Ziggiotto il 26/11/13 | Pubblicata in Amazon | Archivio 2013

 

Amazon: lavoratori protestano in Germania, in UK troppo stressati

Le condizioni di lavoro all'interno delle grandi strutture dove si trovano i magazzini di Amazon, almeno quelle nel Regno Unito, potrebbero provocare "malattie mentali e fisiche" nei lavoratori per l'eccessivo carico di stress cui sono sottoposti. A sostenerlo è il professor Michael Marmot, docente di Epidemiologia e Sanità pubblica alla University College London.

Sul tema, il giornalista della BBC Adam Littler ha realizzato una docu-inchiesta con una telecamera nascosta all'interno del magazzino Amazon di Swansea, in Galles, per dimostrare le dure condizioni di lavoro a cui sono sottoposti i dipendenti nei magazzini di Amazon in UK.

Il reporter ha lavorato come addetto alle spedizioni in turni da lui definiti massacranti, dovendo camminare per oltre 15 chilometri all'interno di un magazzino enorme per trovare gli oggetti da inviare a clienti. Ciascun ordine veniva gestito mediamente in 33 secondi.

Ma non finisce qui. Littler ha rivelato che il suo operato, e quindi quello dei suoi colleghi all'interno del magazzino di Amazon in UK, veniva costantemente monitorato da un 'computer' e se qualcosa non andava i dirigenti venivano avvisati.

"Le caratteristiche di questo lavoro mostrano un rischio maggiore di contrarre una malattia mentale o fisica", ha spiegato Marmot, tra i massimi esperti britannici sul tema delle condizioni di stress sul lavoro.

Amazon Uk ha risposto alle accuse dicendo che le spedizioni partite dalle sue sedi britanniche hanno sempre avuto un riscontro positivo.

E mentre la BBC manderà in onda questa sera il documentario, centinaia di lavoratori di Amazon sono in sciopero in Germania presso gli stabilimenti di Bad Hersfeld e Lipsia, con il sindacato che minaccia: "non sarà la prima volta che i lavoratori incroceranno le braccia prima di Natale se non saranno aumentati i salari". I lavoratori vogliono che il loro contratto venga messo sullo stesso piano di quello degli occupati nel settore delle vendite al dettaglio e per corrispondenza. Amazon DE ha per il momento accettato di pagare i bonus di Natale, ma i sindacati vogliono di più.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?