Dopo Amazon Prime Instant Video, Amazon punta alla musica in streamig

 

Amazon è interessata alla musica in streaming: pronta a lanciare un servizio in stile Spotify? Intanto i colloqui con le major sono in corso

Scritto da Simone Ziggiotto il 28/02/14 | Pubblicata in Amazon | Archivio 2014

 

Dopo Amazon Prime Instant Video, Amazon punta alla musica in streamig

Amazon è interessata alla musica in streaming: pronta a lanciare un servizio in stile Spotify? Intanto i colloqui con le major sono in corso.

In America - e da pochi giorni anche nel Regno Unito - Amazon consente ai suoi clienti Amazon Prime Instant Video di vedere in sstreaming film e spettacoli televisivi. Ma quando sarà possibile ascoltare anche la musica in streaming? Forse quest'anno.

Stando a quanto riporta Re/Code, che cita fonti che dicono di essere a conoscenza dei piani futuri di Amazon, il colosso dell'e-commerce starebbe pensando ad un servizio di musica in streaming simile ad altri servizi attivi sul mercato quali Spotify, Pandora, Deezer. Il servizio di streaming musicale di Amazon si dice verrà ad integrarsi con l'abbonamento Prime, con un piccolo sovrapprezzo rispetto a quanto si paga oggi (79 dollari/anno). Secondo le fonti, Amazon è già da qualche settimana impegnata in un colloqui con le major discografiche più importanti per concludere gli accordi di licenza per la distribuzione della musica.

Tutto è ancora in ballo: sembra che Amazon non è vicina ad ottenere un accordo in tempi brevi, ma forse entro la fine dell'anno sì. I tempi sembrano allungarsi in quanto i dirigenti di Amazon chiedono un notevole sconto sul prezzo delle licenze rispetto a quanto pagano altri servizi, come Spotify, Rhapsody e Beats. 

La logica di base: Amazon attualmente propone l'abbonamento Prime Instant Video al costo di 79 euro/anno in cui è incluso l'accesso a video di film e serie televisive in streaming in stile Netflix in aggiunta alla spedizione gratuita degli articoli comprati su Amazon.com con consegna in 2/3 giorni lavorativi. In questo abbonamento Amazon vorrebbe aggiungere la musica in streaming.

All'inizio di quest'anno, Amazon ha detto al Wall Street Journal che vorrebbe aumentare il prezzo dell'abbonamento Prime di ben 40 dollari, da 79 a 119 dollari l'anno. Forse l'imminente aggiunta della musica in streaming può essere uno dei motivi per cui il canone viene aumentato? Possibile.

Ricordiamo che ancora Amazon Prime Instant Video ancora è presente solo negli Stati Uniti e da poco in Inghilterra, ma in futuro non si esclude il debutto anche in Italia, dove, al momento, è comunque possibile abbonarsi a Prime per 9 euro circa/anno ed avere la consegna gratuita in 2/3 giorni lavorativi su moltissimi prodotti del catalogo Amazon.it.

Amazon: In Estate possibile servizio di Streaming musicale

La notizia è nell'aria già da un po', ma sembra che Amazon sia davvero vicina nell'annunciare il suo servizio di streaming musicale, che andrebbe a concorrere sul mercato della musica digitale sempre più in crescita contro artisti del calibro di Spotify, Play Music e Deezer.

Amazon ha già da tempo il suo Amazon Mp3 Store, da cui al momento è possibile acquistare album o singoli musicali come su iTunes piuttosto che Play Music di Google. Molto presto, tuttavia, Amazon MP3 Store dovrebbe aggiungere la possibilità per gli utenti di abbonarsi ad un servizio per ascoltare musica illimitata in streaming, da qualsiasi device.
Da quanto si apprende da Digital Music News, l'annuncio avverrà non appena Amazon riuscirà a concludere gli accordi commerciali con i big della musica, almeno con i principali editori musicali (i più importanti sono Warner, Sony e Universal).
 
Rispetto ai servizi di streaming di musica già esistenti - Spotify, Rdio, Deezer, Pandora - la soluzione di Amazon somiglierebbe più al Play Music All Access di Google o ad iTunes Radio di Apple in quanto combinerebbe sia la possibilità di acquistare brani o album musicali con la possibilità di ascoltare in streaming un vasto catalogo di milioni di brani senza limiti. Il nuovo servizio, secondo gli stralci di presunti accordi formali che Amazon starebbe prendendo con gli editori musicali e pubblicati da Digital Music News, sarà riservato agli abbonati di Amazon Prime.
 
Per quanto concerne i tempi, Amazon dovrebbe lanciare il suo servizio di streaming musicale entro l'estate.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?