Nobel per l'ambiente a Rossano Ercolini

 

Al toscano Rossano Ercolini il premio Nobel per l'ambiente, per aver realizzato una campagna anti-inceneritori poi diventata un movimento, il 'Rifiuti zero'

Scritto da Simone Ziggiotto il 16/04/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Al toscano Rossano Ercolini il premio Nobel per l'ambiente, per aver realizzato una campagna anti-inceneritori poi diventata un movimento, il 'Rifiuti zero'.

Il maestro toscano di scuola elementare Rossano Ercolini ha realizzato una campagna anti-inceneritori che poi è diventato un movimento, 'Rifiuti zero'. Per questo, Ercolini ha vinto il premio Goldman, più semplicemente noto come il premio 'Nobel' per l'ambiente. Il Premio Goldman è un premio assegnato ogni anno per premiare i difensori della natura e dell'ambiente, divisi in sei categorie a seconda della zona geografica: Africa, Asia, Europa, nazioni insulari, America del Nord, America Centrale e Sud America.

Rossano Ercolini

"E' stata una grandissima soddisfazione per me stesso, e per i sacrifici ripagati oltre le mie aspettative. Ora sono ansioso di riabbracciare i miei concittadini con cui ho condiviso questa battaglia. Con questo premio saranno piu' forti le ragioni di noi tutti", ha raccontato Ercolini all'Ansa spiegando di aver appreso la notizia con una telefonata dalla California mentre era in classe con i 'suoi' 27 bambini.

Oltre ad Ercolini, il riconoscimento per il 2013 è stato assegnato al colombiano Nohra Padilla, all'indonesiamo Aleta Baun, all'iracheno Azzam Alwash, all'africano Jonathan Led e all'americano Kimberly Wasserman.

Ai sei che riceveranno il Nobel per l'ambiente quest'anno saranno consegnati anche 150.000 dollari; la cerimonia di premiazione è in programma oggi all'Opera house di San Francisco; una seconda cerimonia si terrà al Ronald Reagan building and international trade center di Washington, D.C. domani, 17 aprile.

Rossano Ercolini, verso il Nobel
Ad Ercolini nel 1994 fu proposta la realizzazione di un inceneritore a Capannori, un piccolo paese della Toscana. Il maestro di prese carico della responsabilità di informare la comunità sui rischi dell'inceneritore e sulle soluzioni alternative possibili: ''come educatore di proteggere il benessere degli studenti e di informare la comunita' sui rischi dell'inceneritore e sulle soluzioni per la gestione sostenibile dei rifiuti domestici del paese''. Nel corso delle riunioni con i cittadini per mostrare come differenziare e come utilizzare gli avanzi dei prodotti alimentari per il compostaggio, Ercolini istituisce l'organizzazione 'Ambiente e futuro', che oggi è diventata 'Rifiuti zero'.
Ercolini riuscì a bloccare l'inceneritore e gli fu affidato l'incarico di sviluppare un piano di gestione dei rifiuti alternativo.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?