Ecco Kepler 78b, l'Esopianeta piu' Simile alla Terra mai Scoperto

 

Gli scienziati hanno scoperto l'esistenza di un pianeta simile per dimensioni e composizione alla Terra

Scritto da Maurizio Giaretta il 31/10/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Ecco Kepler 78b, l'Esopianeta piu' Simile alla Terra mai Scoperto

Gli scienziati hanno scoperto l'esistenza di un pianeta simile per dimensioni e composizione alla Terra. E' lontano 700 anni luce. Peccato che sia almeno 2.000 gradi più caldo.

I ricercatori del Massachussets Institute of Technology (MIT) rovistando nello spazio si sono accorti dell'esistenza nella costellazione del Cigno di un esopianeta con sembianze analoghe a quelle terrestri. Questo, chiamato Kepler 78b, si pensa che sia costituito da componenti a noi familiari come rocce e ferro.

Un esopianeta è un pianeta situato all'esterno del nostro sistema solare.

"E' simile alla Terra nel senso che ha stesse dimensioni e massa, tuttavia è decisamente differente dalla terra poichè è almeno 2.000 gradi più caldo"

Kepler 78b è il più piccolo esopianeta a oggi conosciuto. Ha un volume del 20% superiore a quello della Terra e una massa superiore del 70%. La densità è molto simile, per non dire quasi identica.

Il pianeta ha confuso gli scienziati, i quali non hanno idea di come sia potuto finire nella sua posizione attuale e sostengono che "sarebbe dovuto semplicemente non esistere".


Una rapprsentazione artistica della superficie del pianeta (Nature)

Distante 700 anni luce, orbita troppo vicino - almeno per i nostri gusti umani - alla sua stella. Ciò lo rende inabitabile, poichè la sua temperatura superficiale è decisamente troppo calda.

Basti pensare che un moto completo di rivoluzione viene compiuto in appena 8 ore e mezzo. Per un parallelo, la Terra impiega 365 giorni, ovvero più di 8.500 ore, per fare un giro completo attorno al sole (la nostra stella).

Sarà distrutto dall'attrazione gravitazionale verso la sua stella

"E' simile alla Terra nel senso che ha stesse dimensioni e massa, tuttavia è decisamente differente dalla terra poichè è almeno 2.000 gradi più caldo", ha affermato Josh Winn, professore di fisica associato del MIT e membro del Kavli Institute for Astrophysics and Space Research, nella pubblicazione uscita nella rivista Nature. "E' un passo avanti nello studio dei pianeti simili alla Terra".

"Semplicemente non sarebbe dovuto esistere", spiega il dottor Chris Watson della Queen's University di Belfast al Telegraph, che ha studiato in parallelo il pianeta assieme al suo team. "Kepler 78b è un mondo di lava [...] La sua vicinanza alla stella, e il modo in cui ha raggiunto quella posizione, è ancora un mistero. Quello che sappiamo è che non esisterà per sempre. La forza gravitazionale lentamente lo distruggerà, portandolo sempre più vicino alla stella e facendolo a pezzi".

"5 anni fa la scoperta sarebbe stata impossibile"

Finora sono stati scoperti diversi esopianeti con dimensioni e massa simili alla Terra, ma Kepler 78b è il primo per il quale siano stati misurati entrambi i valori, rendendone possibile la determinazione della densità.

Il pianeta è stato scoperto dal telescopio Kelper della Nasa.

"Appena cinque anni fa questo compito sarebbe stato impossibile", ha spiegato il dottor Andrew Howard dell'università delle Hawaii e lo si è potuto fare solamente grazie all'evoluzione delle strumentazioni e delle tecniche di osservazione. 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?