Europa, smartphone e tablet accesi anche in decollo e atterraggio

 

Per l'Aesa da oggi i dispositivi mobili elettronici possono rimanere accesi, in modalità offline, durante tutte le fasi di un volo, dal rullaggio all'atterraggio del velivolo

Scritto da Simone Ziggiotto il 09/12/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Europa, smartphone e tablet accesi anche in decollo e atterraggio

Per l'Aesa da oggi i dispositivi mobili elettronici possono rimanere accesi, in modalità offline, durante tutte le fasi di un volo, dal rullaggio all'atterraggio del velivolo. Ora spetta alle compagnie decidere.

L'Agenzia europea per la sicurezza aerea (Aesa) ha annunciato, con estremo piacere dei viaggiatori, che da oggi smartphone, tablet e lettori di libri elettronici (eBook), possono restare accesi in modalità "offline" (in modalità aereo attiva, quindi con disattivazione della rete) durante tutte le fasi del volo, dal rullaggio al decollo, dal volo all'atterraggio, senza rischi per la sicurezza.

L'Aesa ha pubblicato le nuove regole sul suo sito ufficiale con cui regolamenta l'uso di dispositivi mobili elettronici a bordo di un aereo.

Se l'Aesa ha dato l'OK, ora spetta alle singole compagnie aggiornare le proprie norme. Molte hanno già anticipato che stanno prendendo in esame le nuove direttive dell'Agenzia Europea e aggiorneranno di conseguenza le proprie norme nelle prossime settimane. I passeggeri, in ogni caso, dovranno seguire quanto il personale di bordo dirà prima del decollo.

In un futuro non troppo lontano, tuttavia, si potrà rimanere sempre connessi durante il volo, come conferma lo stesso vicepresidente e commissario Ue per i Trasporti Siim Kallas. Costui ha chiesto all'Aesa di velocizzare la revisione delle norme di sicurezza e pubblicare nuovi orientamenti a inizio 2014 circa l'usco dei dispositivi mobili con rete abilitata durante il volo:

"La revisione necessita di tempo e deve essere suffragata da prove scientifiche. Prevediamo di pubblicare nel prossimo anno nuovi orientamenti sull'utilizzo dei dispositivi in trasmissione a bordo dei vettori Ue", ha detto Kallas, che ha reso noto di aver "chiesto di rivedere le norme in base a un principio molto semplice: se è sicuro, si può usare rispettando le regole" perchè "a tutti noi piace restare connessi mentre viaggiamo, ma la sicurezza viene prima di tutto".

"Oggi stiamo compiendo un primo passo per estendere l'uso sicuro dei dispositivi elettronici durante le fasi di rullaggio, decollo e atterraggio" ma il prossimo grande passo dell'aviazione sarà, citando Kallas, "capire come collegarsi alla rete durante il volo".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?