Monica, il naso elettronico che monitora gli inquinanti atmosferici

 

ENEA ha presentato la piattaforma per conoscere in tempo reale l'esposizione qualitativa agli inquinanti atmosferici mentre ci si sposta in città

Scritto da Simone Ziggiotto il 20/03/14 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2014

 

Monica, il naso elettronico che monitora gli inquinanti atmosferici

ENEA ha presentato la piattaforma per conoscere in tempo reale l'esposizione qualitativa agli inquinanti atmosferici mentre ci si sposta in città.

Realizzato dall’Enea (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie l'energia e lo sviluppo economico sostenibile), MONICA è un un sensore per il monitoraggio della qualità dell’aria, il cui acronimo significa Monitoraggio Cooperativo della Qualità dell’aria. MONICA permette di identificare le aree più inquinate e di condividere, mediante i social network, i percorsi alternativi per minimizzare l’esposizione.

"Si tratta di un sistema multisensoriale portatile a basso costo, leggero, makers-friendly", spiega una nota dell'Enea. Basato su paradigmi Open Source, il sensore "può essere facilmente montato su uno zaino o collegato al manubrio della bicicletta e che, attraverso un’applicazione per smartphone, permette il monitoraggio della qualità dell’aria".

Realizzato presso i laboratori del Centro di Ricerche ENEA di Portici, MONICA viene definito come un vero “naso elettronico” capace di affiancare le informazioni provenienti dalle centraline di monitoraggio installate in città. 

Per il momento il sensore può fornire indicazioni sintetiche sulla qualità dell’aria e sugli inquinanti atmosferici presenti nei luoghi da cui vi è la rilevazione. La principale caratteristica di MONICA è di consentire al cittadino un approccio più consapevole e partecipativo al problema del monitoraggio della qualità dell’aria in città, e lo scopo è quello di favorire "comportamenti virtuosi per una mobilità più sostenibile".

Il prototipo è stato presentato poche settimane fa alla comunità scientifica italiana in occasione del Convegno Nazionale Sensori, ma nei prossimi mesi il sensore verrà sottoposto ad un processo di calibrazione e validazione per aumentarne la precisione nelle misure per una valutazione di tipo anche quantitativo.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?