Siemens: primo impianto di depurazione in Europa con tecnologia Cannibal

 

Il depuratore di Levico Terme, in provincia di Trento, rappresenta il primo esempio applicativo in Europa della tecnologia Cannibal

| Pubblicata in Ambiente | Archivio 2009

 
Logo SiemensIl depuratore di Levico Terme, in provincia di Trento, rappresenta il primo esempio applicativo in Europa della tecnologia Cannibal.

Realizzato dal Settore Industry di Siemens (Divisione Industry Solutions), l’impianto funziona grazie ad un processo rivoluzionario che permette di ridurre in modo notevole la produzione di fanghi, creando una massa batterica in grado di “cannibalizzare” i fanghi attivi ed eliminando così l’onere del continuo smaltimento dei fanghi prodotti.

L’utilizzo del sistema Cannibal garantisce al depuratore di Levico una riduzione dei fanghi del 50%, in termini di sostanza secca totale (compresa la parte inorganica), passando dall’attuale produzione di 740 ton/anno a 370 ton/anno.
In aggiunta all’abbattimento dei costi di smaltimento, il sistema è in grado di ridurre i costi energetici e di disidratazione.

Il cuore della tecnologia Cannibal è un reattore biologico detto di “interscambio”, integrato nel processo biologico di depurazione a fanghi attivi. L’iterazione di questo processo di interscambio dà luogo a un equilibrio costante tra crescita e distruzione cellulare, il tutto gestito in modo automatico dal sistema di controllo Smart CannibalTM in grado di mantenere l’efficienza operativa del processo, a prescindere dal variare delle condizioni di carico.

Numerosi i vantaggi offerti dal processo Cannibal: semplificazione della linea di trattamento fanghi, riduzione dei costi di smaltimento (solo materiale di scarto, grigliato fine ed inerti vengono rimossi ed inviati a smaltimento in continuo), incremento della potenzialità degli impianti esistenti e semplicità gestionale.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?