Adobe Flash e Adobe AIR, aggiornamento per Android e Blackberry

 

Adobe ha rilasciato da poco un importante aggiornamento per i prodotti Flash e AIR che risolve un bug sulla sicurezza

Scritto da Gabriele Coronica il 12/11/10 | Pubblicata in Android | Archivio 2010

 

Adobe ha rilasciato da poco un importante aggiornamento per i prodotti Flash e AIR che risolve un bug sulla sicurezza. Quest'ultimo infatti poteva mettere a serio rischio la stabilità e la privacy del sistema operativo Android.

L'azienda ha mantenuto la promessa fatta qualche settimana fa, e ha rilasciato sull'Android market un aggiornamento gratuito per Adobe Flash e Adobe AIR, portando le due applicazione rispettivamente alle versioni 10.1.105.6 e 2.5.1.

Il bug della sicurezza scoperto dall'azienda americana permetteva ai malintenzionati di inserire del codice malevolo in applicazioni e video compatibili con Adobe Flash e Adobe AIR.

 

Un particolare interessante è che tale aggiornamento non è servito soltanto per risolvere la falla di sicurezza, ma anche garantire la piena compatibilità con il futuro Android 2.3 Gingerbread, segno che il suo debutto è davvero molto vicino.

Adobe AIR 2.5 disponibile per tutti i dispositivi Android

 
Adobe ha annunciato la disponibilità per moltissime piattaforme di Adobe AIR 2.5, il nuovo strumento di sviluppo che permette ai programmatori di giochi e applicazioni di pubblicare i propri lavori su una piattaforma unica.
 
La nuova versione del software è disponibile anche per smartphones e dispositivi con sistema operativo Android.
 
Rispetto alle soluzioni della concorrenza, Air ha una compatibilità molto elevata: la piattaforma di sviluppo dell'azienda americana infatti è compatibile con gli smartphone, netbook, tablet e TV Android, oltre che con i PC Windows, Mac e Linux.
 
Adobe AIR (Adobe Integrated Runtime) permette agli sviluppatori di distribuire i propri progetti e lavori su una piattaforma unica e condivisa da moltissimi dispositivi e PC desktop.
 

 
Ecco i requisiti minimi richiesti per far funzionare Adobe AIR su Android:
  • Sistema operativo Android con versione 2.2 (o successive)
  • Processore ARMv7-A
  • OpenGL ES2.0
  • Decoders H.264 e AAC H/W
  • 256 MB di memoria RAM

Adobe AIR 2.5 supporta i linguaggi di programmazione Flash, HTML e Ajax, ed è anche compatibile con diverse funzionalità degli smartphone moderni, come il modulo GPS, il sensore accelerometro, la fotocamera, il microfono e il multi-touch. Non solo, è presente un marketplace interno, simile all'Android Market e chiamato InMarket.
 

Adobe Air per Android in arrivo Venerdi 8 Ottobre

Negli ultimi giorni si è avuta la conferma dell'imminente uscita di Adobe Air per smartphone e dispositivi basati sulla piattaforma Android. Già verso la fine di Agosto avevamo parlato dell'ambiente di sviluppo in questione.
 
Adobe Air verrà rilasciato ufficialmente l'8 Ottobre e sarà reso in versione nativa Android; fungerà quindi senza l'utilizzo di macchine virtuali al contrario di quanto si pensava (alcuni erano sicuri dello sviluppo in Java).
 
Si tratta di una grande notizia per gli sviluppatori, che potranno finalmente usufruire degli strumenti messi a disposizione da Adobe per sviluppare le applicazioni anche per la piattaforma di casa Google.

 
L'implementazione permetterà inoltre di adattare molto facilmente le applicazioni sviluppate per dispositivi montanti altri sistemi operativi: una grande occasione soprattutto per i programmatori che già hanno pubblicato dei contenuti su diverse piattaforme.
 

Adobe AIR 2.5 in arrivo per Android verso la fine del 2010

 
Per chi non lo conoscesse Adobe AIR (Adobe Integrated Runtime) è un ambiente di sviluppo multipiattaforma per applicazioni internet che usano Adobe Flash, Adobe Flex, HTML, o AJAX.
 
L’idea di Adobe è quella di mettere a disposizione di tutti questo ambiente di sviluppo nel Android Market insieme ad una prima serie di applicazioni.
 
Ciò che importa di questa notizia è che in questo modo i nuovi sviluppatori potranno avere accesso alle funzioni della fotocamera, del microfono, dell'accelerometro (sistema che ruota automaticamente l'immagine sullo schermo quando si inclina il telefono), sistema di navigazione GPS e metteranno a disposizione l’accelerazione GPU e le funzioni del sistema di input multitouch. In questo modo si potra' usufruire di nuove applicazioni molto potenti e divertenti.
 
Si prevede che questo ambiente sia disponibile solo verso l’ultimo semestre dell’anno e che possa essere utilizzato solo per dispositivi di fascia alta, ma Adobe sostiene che se il vostro dispositivo supporta Flash 10.1 supporterà anche le applicazioni sviluppate con Adobe AIR 2.5.

Alcuni giorni fa è stata rilasciata definitivamente la piattaforma di sviluppo Adobe Air per Android e, come prevedibile, vi è stato un vero e proprio boom di applicazioni aggiunte nel market ufficiale.
 
Anche AppBrain si è dovuto aggiornare in seguito all'aggiunta del supporto delle tecnologie Adobe Air.
Per chi non lo sapesse, AppBrain è un'applicazione non ufficiale che permette agli utenti del sistema operativo mobile by Google di visualizzare in modo ordinato i contenutidisponibili sull'Android Market.
 

 
L'organizzazione in categorie delle apps, recentemente, è stata riveduta ed è stata aggiunta una sezione dedicata unicamente alle applicazioni sviluppate sfruttando gli strumenti messi a disposizione da Adobe.
Per visualizzare i contenuti resi tramite Adobe Air basta recarsi, appunto, nell'omonima categoria (Adobe Air applications).

RIM presenta BlackBerry WebWorks SDK 2.0 e Adobe Air SDK
 
Research In Motion (RIM) ha presentato due importanti novità per gli sviluppatori. E' stato reso disponibile il Software Development Kit BlackBerry WebWorks 2.0 per tablet e smartphone con OS BlackBerry e la versione finale dell’SDK Adobe Air per il tablet BlackBerry PlayBook.
Le principali novità dell’SDK BlackBerry WebWorks 2.0 per tablet e smartphone BlackBerry sono le seguenti:
  • Le API JavaScript sono ora separate dal sistema operativo. La nuova architettura permetterà agli sviluppatori di modificare e migliorare facilmente le API esistenti e di includerle nella relativa applicazione BlackBerry WebWorks;
  • Il framework BlackBerry WebWorks e tutte le API sono open source e sono disponibili su GitHub. Gli sviluppatori possono ora partecipare all’evoluzione del progetto BlackBerry WebWorks.
Le novità per quanto riguarda l’SDK Adobe Air per BlackBerry PlayBook (nella foto sopra) sono invece le seguenti:
  • API speciali per BlackBerry PlayBook;
  • Plugin per Adobe Flash Builder;
  • Simulatore BlackBerry PlayBook;
  • Guida introduttiva.
 
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?