Android, a rischio i dati personali con Carrier IQ

 

Dopo lo scandalo che ha visto coinvolta Apple nel tracciamento della posizione dei propri utenti con il loro iPhone, ora Google Android (e HTC in particolare) potrebbero essere coinvolti i una simile situazione

Scritto da Simone Ziggiotto il 01/12/11 | Pubblicata in Android | Archivio 2011

 

Dopo lo scandalo che ha visto coinvolta Apple nel tracciamento della posizione dei propri utenti con il loro iPhone, ora Google Android (e HTC in particolare) potrebbero essere coinvolti i una simile situazione.

In seguito una ricerca approfondita, lo sviluppatore Android Trevor Eckhart ha scoperto che il suo telefono HTC Evo 4G ha tenuto traccia dei luoghi che visitava. Il software utilizzato per tale scopo proviene dalla società Carrier IQ della Silicon Valley e registra in tempo reale ciò che è successo non solo sul telefono di Eckhart, ma su milioni di altri droidi e, dalle affermazioni dello sviluppatore, anche su smartphone Nokia e Blackberry.

Utilizzando uno speciale pacchetto software lo sviluppatore è stato in grado di monitorare ogni singolo dato che veniva trasferito al di fuori del proprio smartphone. In questo modo, Trevor è riuscito a dimostrare come ogni pressione sulla tastiera numerica, il contenuto dei messaggi SMS e le connessioni dati  HTTPS (crittografate) sono stati sfruttati dal software della Carrier IQ.

 Android problema sicurezza

Le prove di quanto sopra citato ve le mostriamo nel video qui sotto, registrato da Eckhart. Il vice presidente del Marketing di Carrier IQ, Coward Andrew, ha respinto le affermazioni dello sviluppatore in una intervista rilasciata la scorsa settimana dicendo che il software non ha mai registrato i dati degli utenti.

Sony Ericsson conferma l'assenza di Carrier IQ nei suoi telefoni

Sony EricssonQualche giorno fa lo sviluppatore Trevor Eckhart aveva svelato l'esistenza del software Carrier IQ che può mettere a serio rischio la nostra privacy, e che è stato trovato all'interno di molti smartphone AndroidBlackberryNokia e Apple.
 
I dirigenti di Sony Ericsson hanno rilasciato un comunicato stampa per ufficializzare che in nessun smartphone Xperia commercializzato in Europa e in Asia è stato installato lo spyware. L'unica eccezione riguarda l'America, dove sono gli operatori telefonici a decidere.
 
Lo scandalo della mancata privacy ha scosso tutto il mercato della telefonica mobile, e ora si tratta di un serio problema per gli operatori e produttori che hanno scelto tale software: i consumatori hanno infatti già iniziato a presentare azioni legali per danni di centinaia di milioni di dollari.
 

 
Carrier IQ non solo controlla e invia in tempo reale ad un server remoto tutti i dati su applicazioni preinstallate e prestazioni (come ad esempio consumo di memoria RAM), ma è anche in grado di intercettare le chiamate e i messaggi di testo SMS.
 

Carrier IQ fa chiarezza sui dati che vengono rintracciati

Carrier IQ, la società che recentemente si è trovata al centro di uno scandalo legato alla privacy, si è stancata di tutte le speculazioni che negli ultimi giorni ruotano attorno al suo software incriminato e ha provveduto alla pubblicazione di  un rapporto dettagliato con tutti i dati che vengono raccolti dal software e il perchè.

Come si è visto, i file di log di Android che contengono in chiaro le informazioni personali non dovrebbero esistere. La loro presenza in alcuni smartphone è dovuta a "i messaggi di debug del software prodotto da Carrier IQ".  Ciò significa che essi appaiono solo sugli smartphone che hanno il software precaricato e sono causati da difetti di sviluppo e non da una scelta intenzionale della società alla raccolta dei dati.
 
Eppure, l'azienda ha riconosciuto il problema e sta lavorando con i produttori per risolvere le cose il prima possibile. L'obiettivo è quello di disabilitare i messaggi di debug del tutto in futuro, una volta che uno smartphone è stato attivato.
 
Carrier IQ
 
Secondo la società il un bug nella loro applicazione registra i messaggi e le informazioni solo alla ricezione di un SMS durante una chiamata o una sessione di dati. Tuttavia, è bene sapere che i messaggi registrati sono almeno crittografati.
 
Rimaniamo in attesa di ulteriori aggiornamenti. Nel frattempo, vi rimandiamo alla nostra guida che permette di rilevare la presenza di Carrier IQ nel proprio smartphone.

Sprint rimuove lo spyware Carrier IQ da smartphones HTC e Samsung

Molti di voi sicuramente ricorderanno lo scandalo di qualche mese fa di Carrier IQ, spyware (ovvero un software spia) realizzato dalla compagnia Lookout Mobile Security e che in questi anni è stato installato, senza che l'utente ne sia a conoscenza, in moltissimi smartphone.
 
Non solo terminali Apple, ma anche alcuni AndroidNokia Symbian e Blackberry sono stati oggetto delle numerose discussioni nate dai consumatori in merito alle violazioni di privacy. Il programma infatti non solo è in grado di analizzare le prestazioni e il consumo energetico, ma anche il contenuto dei messaggi di testo e i numeri delle chiamate effettuate e ricevute.
 
I dirigenti dell'azienda incriminata si sono difesi dicendo che molte di quelle funzionalità sono disattivate, e di solito vengono lasciate attive soltanto quelle che effettivamente possono essere utili ad un produttore o gestore telefonico, come ad esempio l'analisi della copertura di rete.

 
Onde evitare problemi legali e per salvaguardare al tempo stesso la propria immagine, l'operatore telefonico statunitense Sprint ha fatto sapere che molto presto provvederà alla rimozione di Carrier IQ, tramite aggiornamento del firmware, sui seguenti dispositivi: HTC Evo 4GHTC Evo Design 4G e Samsung Epic 4G.
Chissà se una cosa del genere accadrà anche in Italia oppure no

Carrier IQ Part #2


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?