Android: risolto il bug sulla sicurezza

 

Google ha risolto il bug sulla sicurezza riscontrato nelle versioni Android dalla numero 1

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/07/13 | Pubblicata in Android | Archivio 2013

 

Google ha risolto il bug sulla sicurezza riscontrato nelle versioni Android dalla numero 1.6 e successive. Ora tocca ai produttori rilasciare i dovuti aggiornamenti software per i vari dispositivi.

E' stato recentemente scoperto che nel codice di Android era presente un problema di sicurezza importante a partire dalla versione 1.6, che permetteva agli hacker di modificare quasi qualsiasi applicazione inserita nel Play Store e inserirvi codice dannoso senza essere fermati dalle misure di sicurezza che solitamente Google adotta per le app caricate dai sviluppatori di terze parti.

Android sicurezza

Bene, quel bug nel codice di Android è stato risolto e la correzione è stata inviata a tutti i produttori che nei loro dispositivi usano Android, i quali poi rilasceranno a loro volta un aggiornamento software per i terminali che andrà a risolvere definitivamente il problema.

Ricordiamo che, sebbene il bug riguardasse le versioni di Android successive alla numero 1.6, Google è stata messa al corrente del problema solo nel febbraio scorso, quindi ha avuto sei mesi di tempo per risolvere il problema con i dovuti controlli perchè lo stesso (o qualcosa di simile) non si venga più a verificare.

Google sostiene di non aver trovato alcuna applicazione nel Play Store che è stata modificata da hacker sfruttando questa vulnerabilità.

Ricordiamo che, come misura di sicurezza, il Play Store di Google esegue la scansione delle applicazioni che gli sviluppatori inseriscono e offre la funzionalità App Verify (dalla versione Android 4.2 e successive) che esamina tutte le applicazioni installate sul dispositivo per verificare che del codice dannoso non vi sia contenuto.

Samsung e alcuni altri OEM hanno riferito che i dispositivi che spediranno prossimamente conterranno già il fix del bug. Per quanto riguarda i dispositivi già venduti, questi riceveranno nel più breve tempo possibile un aggiornamento software, anche se quanto tempo bisognerà attendere è difficile stimarlo in quanto le tempistiche potranno variare in base al produttore.

Per quanto riguarda coloro che hanno installato sul loro dispositivo una ROM CyanogenMod, il team di sviluppatori è a conoscenza del problema e le modifiche necessarie sono state apportate dalla versione CM7 e successive.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?