Android, sugli Smartphones si potranno Disinstallare tutte le App

 

In inglese si chiama bloatware

Scritto da Maurizio Giaretta il 24/01/14 | Pubblicata in Android | Archivio 2014

 

Android, sugli Smartphones si potranno Disinstallare tutte le App

In inglese si chiama bloatware. Il termine si riferisce a tutte le applicazioni che si trovano installate nativamente in un telefono e che l'utente non può disinstallare. Queste app non solo non possono essere disinstallate e occupano spazio nella memoria interna del telefono, ma spesso consumano anche risorse e diminuiscono l'autonomia.

Per poterle disinstallare in realtà un modo c'è; alludiamo al root di sistema. Tuttavia un'operazione del genere se viene fatta da persone che non se ne intendono nasconde il rischio di danneggiare il telefono stesso. E dal punto di vista legale fa decadere istantaneamente la garanzia del prodotto. Questi due fattori fanno si che la maggioranza degli utenti si mettano l'animo in pace decidendo di sopportarle.

Le cose però sono in procinto di cambiare. In Corea del Sud, ovvero nella patria di alcune tra le più grandi società di telefonia al mondo (Samsung e LG in primis), tutti i telefoni che saranno prodotti da Aprile in poi non dovranno più montare bloatware. La decisione è stata presa dal Governo. Il motivo? Gli utenti devono avere la possibilità di liberare quanto più spazio possibile nella memoria interna del telefono.

Nel comunicato stampa che è stato diramato, la pratica di non consentire la disinstallazione delle applicazioni è stata bollata come "anormale" e inoltre è stato aggiunto che "genera inconvenienti agli utenti e concorrenza sleale tra i concorrenti nel mercato". Sarà consentita la presenza solo delle app "necessarie" al corretto funzionamento del dispositivo, come la connessione WiFi, NFC e l'app store.

Questo è un problema annoso, nato assieme all'evoluzione dei telefoni. Chi tra le mani si trova ad avere uno smartphone, per esempio, Samsung con interfaccia TouchWiz avrà notato che è impossibile disinstallare software come WatchOn, ChatOn, Samsung Apps, Samsung Hub... A queste si aggiungono i titoli di Google (Hangout, Google+, Play Libri, Play Games...) per non parlare quelle degli operatori di turno. Se si potessero disinstallare, si potrebbero recuperare decine e decine di MB.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?