Android Donut: il nuovo sistema operativo 1.6 di Android

 

Il sistema operativo Android 1

Scritto da Maurizio Giaretta il 01/10/09 | Pubblicata in Android | Archivio 2009

 

Il sistema operativo Android 1.6, chiamato "Donut", è stato rilasciato agli sviluppatori di applicazioni con poco clamore, almeno rispetto a quello generato dalla precedente versione 1.5 "Cupcake". La lista delle nuove funzioni rilasciate al pubblico suggerisce più attenzione per gli utenti e include una serie di aggiustamenti, aggiunte e alcune sorprese.

La funzione più richiesta, il supporto multi-touch, è stata confermata e sarà usata come supporto hardware per tutti i futuri dispositivi con piattaforma Android.

Molte applicazioni di terze parti dovranno essere aggiornate per supportare il controllo del multitouch. Non dovrebbe però passare molto tempo perchè ciò accada, se si considera la grande richiesta che ha avuto questa funzionalità.

Il mercato di Android otterrà un restyling. Ci sarà una nuova interfaccia utente e un controllo più approfondito della vendita e della ricerca delle applicazioni.

Google: Disponibile nuovo SDK Android Donut

Con il lancio del nuovo sistema operativo Android giunto alla versione 1.6 (Android Donut), Google ha aggiornato e messo a disposizione il nuovo SDK relativo per poter sviluppare le applicazioni (o aggiornarle) con le nuove funzionalità previste.

Tra le novità troviamo il supporto CDMAmaggior supporto di risoluzione display (WVGA fino a 850 × 480 pixels rispetto allo standard attuale di 320 x 480 pixels), unmiglioramento sulle informazioni di consumo della batteria (con possibilità di visualizzare applicazione per applicazione quali consumano di più), nuovo fremework di ricerca aggiornatofunzone text-to-speech per Inglese, Francese, Tedesco, Italiano e Spagnolo.

Il nuovo sistema operativo Donut dovrebbe essere disponibile a breve e già incluso nel Motorola Cliq

Android: arriva Donut e scoppia il caso Steve Kondik
 
Ci sono un sacco di novità su Android questa settimana. Sembra prorpio che la piattaforma sviluppata da Google funzioni molto bene su HTC Hero.
Questo smartphone deve ancora sbarcare negli USA. La nuova versione dispone di alcune modifiche all'hardware e anche al design; infatti è stato rimosso il "mento" trovato che caratterizzava il suo predecessore HTC G1.
 
Nello stesso tempo, la prossima versione del sistema operativo di Android, soprannominato Donut, sarà venduto negli USA. L'aggiornamento è stato spinto nei telefoni in modo graduale, per ridurre al minimo l'impatto sui server di T-Mobile. I proprietari di G1 stanno iniziando a vedere i primi aggiornamenti ai quali seguirà il nuovo modello myTouch 3G.
 
In questi giorni Google avrà un incontro con la comunità di sviluppatori open-source per la tematica riguardante Steve Kondik. Kodnik è uno sviluppatore che ha creato delle componenti di Android che contengono speciali funzionalità e Google si è ritenuta "offesa" per l'inclusione di Google Maps, Gmail e Youtube.

Android Donuts: ecco le prime anteprime sulla nuova versione
 
AndroidLa prossima versione del sistema operativo made in Google è ora disponibile per tutti gli sviluppatori che potranno iniziare sia a rendere compatibili le loro vecchie applicazioni, sia a svilupparle ulteriormente con le nuove funzioni rese disponibili nella versione 2.0 denominata Donut che dovrebbe arrivare subito dopo l'estate.

Sul nome e sulla versione ci sono diversi pareri, in quanto alcune comunicazioni ufficiali indicano la versione Donut come un semplice upgrade e quindi tecnicamente non una nuova versione (alcuni indicano la versione Donut come la 1.6 rispetto alla 1.5 Cupcake).

Tra le nuove funzioni che troveremo su Android 2.0 ci sono:

Supporto multi touch, che permette di utilizzare il touchscreen toccando anche diversi punti in contemporanea, funzione utilizzata su iPhone per esempio per editare foto con il resize;
Widget per attivare o disattivare Wifi, Bluetooth, Gps e gestire le impostazioni dello schermo direttamente dalla schermata iniziale;
Supporto delle reti CDMA;
- Netto miglioramento riguardo a velocità e minor consumo di risorse hardware.

Per ora non sono state rilasciate ulteriori informazioni ma sicuramente dopo il test effettuato dagli sviluppatori siamo certi che verranno rilasciati ulteriori dettagli.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?