Apple iPad 2: migliora la produzione grazie a Chimei Innolux

 

Il noto sito Digitimes ha dato una bella notizia per tutti coloro che hanno ordinato un iPad 2 da settimane e sono ancora in attesa di riceverlo

Scritto da Gabriele Coronica il 31/05/11 | Pubblicata in Apple iPad | Archivio 2011

 

Il noto sito Digitimes ha dato una bella notizia per tutti coloro che hanno ordinato un iPad 2 da settimane e sono ancora in attesa di riceverlo.

Secondo quanto svelato dal quotidiano asiatico, l'azienda Chimei Innolux ha da poco iniziato la produzione dei sensori sensibili al tocco, e nel corso delle prossime settimane provverà all'invio diretto alle fabbriche che assemblano l'iPad 2.

La compagnia è affiliata in maniera diretta con la Foxconn, ovvero l'azienda cinese che da anni si occupa della produzione dei vari dispositivi portatili di Apple.

Qui di seguito vi riportiamo quanto comunicato da Digitimes:

"Lo sviluppo di schermi piani IPS e sensori sensibili al tocco da parte di Chimei Innolux consentirà alla Foxconn di offrire un servizio continuo, dalla produzione di schermi all’assemblaggio finale dell’iPad 2 ed avrà conseguenze sulla catena di produzione del tablet".

Con questa mossa, la casa di Cupertino riuscirà finalmente a porre fine ai problemi di produzione del suo popolare tablet, anche se i risultati si vedranno appena tra qualche mese visto che l'Estate è ormai alle porte, e con essa la chiusura temporanea delle fabbriche.

iPad 2, problemi alla retro illuminazione dello schermo

 
Nei giorni precedenti Engadget aveva ricevuto diverse segnalazioni da parte di utenti che lamentavano una retroilluminazione anomala dello schermo del nuovissimo iPad 2.
 
Sui margini schermo infatti si può notare come l'immagine tenda a schiarirsi in modo anomalo, soprattutto durante la visualizzazione di filmati o di immagini molto scure (vedi il video).
Questo difetto, per quanto non impedisca l'utilizzo dei programmi e delle applicazioni, ha fatto storcere al naso ad alcuni utenti Apple, abituati a prodotti di altissima qualità.
 
 
Non si sa ancora se il problema sia presente su tutti gli iPad venduti o se sia limitato a un numero ristretto di unità.
 
Si sa comunque che non ha nulla a che fare con un altro difetto emerso nei giorni precedenti, secondo il quale lo schermo del tablet subiva una decolorazione in alcune aree marginali dello schermo (vedi immagine sotto).
 
Si spera che al più presto si possa far luce slla vicenda.
 
iPad 2, problemi di produzione per esplosione alla Foxconn
 
Lo scorso venerdì è avvenuta una grave esplosione nella fabbrica Foxconn a Chengdu, in Cina. Si tratta di uno degli stabilimenti principali della compagnia, dove ogni giorno vengono assemblati moltissimi dispositivi portatili targati Apple.
L'esplosione ha purtroppo causato la morte di tre operai, due dei quali sono morti al momento dell'incidente, mentre il terzo è deceduto qualche giorno dopo in ospedale a seguito delle gravi lesioni riportate.
Altri 16 operai sono in gravi condizioni e, secondo le prime indagini della Polizia locale, l'esplosione è stata causata da alcune polveri combustibili, molto probabilmente alluminio, in una conduttura della fabbrica.
 

 
Alcuni analisti vedono possibile una netta diminuzione della produzione di iPad 2 a seguito di questo incidente. Si parla addirittura di ben 500 mila unità in meno al mese.
L'impianto a Chengdu infatti è stato completamente fermato per le indagini e la messa in sicurezza di tutti i locali, e ci vorranno diversi mesi prima che la situazione torni alla normalità.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?