iPad Mini, per produrlo Apple spende 188 dollari

 

Apple spende meno di 200 dollari per produrre iPad Mini, il tablet che è arrivato nei negozi italiani (e non solo) lo scorso venerdì

Scritto da Maurizio Giaretta il 05/11/12 | Pubblicata in Apple iPad | Archivio 2012

 

Apple spende meno di 200 dollari per produrre iPad Mini, il tablet che è arrivato nei negozi italiani (e non solo) lo scorso venerdì.

Secondo l'analisi effettuata da IHS iSuppli, per la versione "WiFi only" a 16 GB dell tavoletta multi-touch con schermo a 7,9 pollici la società di Cupertino sostiene un costo di 188 dollari. La stessa poi viene rivenduta negli Stati Uniti a 329 dollari. Da noi, invece, è in vendita a 329 euro.

Il margine di guadagno cresce se si considerano modelli con maggiore memoria interna. Per iPad Mini con 32 GB, il costo di produzione è di 219 dollari, mentre per la versione con 64 GB Apple spende 250 dollari. I due modelli vengono rispettivamente venduti per 429 e per 529 euro.

Smontare il dispositivo consente anche di scoprire quali sono le aziende che producono i singoli pezzi. Per esempio le varie componenti dello schermo sono state assemblate da LG Display e da AU Optronics, mentre il processore Apple A5 è ancora - nonostante la rivalità crescente - a opera di Samsung.

L'elemento più caro in assoluto è lo schermo a 7,9 pollici. Esso usa una nuova tecnologia GF2, che gli consente di essere più sottile rispetto alle generazioni precedenti. Costa 80 dollari che, nel modello WiFi 16 GB, corrispondono a ben il 43% del prezzo finale.

Come sottolinea Andrew Rassweiler, analista a capo dello smontaggio di iPad Mini alla IHS, il costo dello schermo in futuro tenderà a decrescere. Basterà aspettare che il processo di produzione, che per ora è piuttosto problematico, venga ottimizzato.

Apple iPad Mini: lo schermo touch e' costoso da produrre

 
Stando a quanto svelato dal sito taiwanese Digitimes, sempre ben informato sui prodotti della Mela, il nuovo iPad Mini costa più del previsto a causa dello schermo LCD con tecnologia “GF2 Dito”, resa necessaria per garantire uno spessore minimo:
 
"Le fonti dicono che ci sono difficoltà con DITO, la tecnologia che ha in massima parte reso possibile la riduzione dello spessore dei dispositivi del 40-50% rispetto a prima."
 
"Purtroppo è anche più costosa rispetto agli altri tablet da 7 pollici che possiedono strutture G/G o OGS. Le fonti dicono che i moduli touch screen GF2 costano appena 5$ in meno rispetto ai G/G utilizzati nei modelli di iPad."
 

 
Ricordiamo che il tablet, caratterizzato dalle dimensioni di 200 x 134.7 x 7.2 millimetri per un peso complessivo di 312 grammi, è disponibile per la vendita in Italia ad un prezzo di partenza di 329 euro IVA compresa per il modello WiFi con 16 GB di memoria flash interna.
Per un approfondimento, è possibile leggere il confronto tra iPad Mini, iPad 4 e iPad 2.
 

Apple: i margini di profitto su iPad Mini sono 'sotto la media'

 
Torniamo a parlare del prezzo di Apple iPad Mini. Dopo le dichiarazioni di Philip Schiller, che aveva difeso a spada tratta la politica dei prezzi adottata da Apple, ora tocca alle dichiarazioni del numero uno, Tim Cook.
 
Durante la presentazione dei risultati trimestrali della scorsa settimana, il CEO ha sostanzialmente rimarcato le parole del collega, sottolineando che la linea di prezzi scelta è stata "aggressiva" e che "il margine di guadagno della società è significativamente sotto la nostra media".
"Quando ci siamo messi in testa di farlo, non abbiamo pensato a un modello piccolo ed economico. Abbiamo voluto offrire un iPad più piccolo che fosse in grado di offrire tutta l'esperienza di iPad".
 
Apple iPad Mini
 
"La differenza tra noi e la concorrenza è profonda"

"35% di superficie in più rispetto ai tablet a 7 pollici - e circa il 50% di spazio in meno rispetto ai tablet a 8.9 pollici, aggiungiamo noi - . Due grandi fotocamere. Comunicazione veloce con il Wi-Fi dual band. Presa in mano salda e confortevole. Questo è quanto abbiamo fatto".
"L'iPad Mini ha alti costi di produzione e il margine di guadagno è significativamente sotto la nostra media".
 
Intanto in Microsoft c'è chi pensa che i 329 euro di partenza per iPad Mini siano una fregatura.

Oggi pomeriggio, con la probabile introduzione di una versione con rete cellulare di Nexus 7, avremo la possiblità di sapere quanto Google abbia intenzione di far spendere ai propri utenti e si potrà dare un giudizio più completo sulla convenienza del mini-tablet di Apple.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?