Apple iPad Mini, prezzo destinato a calare fino a 199 dollari

 

La produzione dei Display Retina per la prossima generazione di iPad Mini potrebbe non cominciare fino a Ottobre

Scritto da Maurizio Giaretta il 30/04/13 | Pubblicata in Apple iPad | Archivio 2013

 

La produzione dei Display Retina per la prossima generazione di iPad Mini potrebbe non cominciare fino a Ottobre. Inoltre secondo quanto riportato da un analista, la società di Cupertino potrebbe adottare una politica più aggressiva facendo scendere il prezzo di partenza di iPad Mini a 249 o addirittura a 199 dollari.

In base a quanto svelato da fonti ben informate, il ritardo per i nuovi schermi Retina nase apparentemente da problemi di precedenza. Se la produzione non riuscisse a cominciare prima di Ottobre, sarebbero a rischio le vendite della seconda generazione del tablet per il periodo delle festività natalizie.

Apple iPad Mini

L'analista Ming-Chi Kuo della società KGI Securities in una nota stampa ha scritto che "iPad Mini 2" non entrerà in produzione di massa prima di Ottobre poichè non si riesce ad avere un numero sufficiente di pixel per qualificare lo schermo a 7,9 pollici come Retina Display.

Il 'piano B' della società di Cupertino sarebbe quello di introdurre un modello dalle caratteristiche meno accattivanti, ma caratterizzato da un prezzo più basso compreso tra i 199 e i 249 dollari (che da noi si tradurrebbero in 199 e 249 euro, of course). In questa maniera si riuscirebbe a dare un'ulteriore spinta alle vendite, che secondo gli ultimi risultati trimestrali sono cresciute del 65% rispetto all'anno precedente.

Per abbattere i costi della versione economica di iPad Mini, Kuo prende in considerazione che possa essere rimossa la fotocamera posteriore del tablet; in alternativa potrebbe essere dimezzata la memoria interna (8 GB al posto di 16); ci potrebbe essere un ripensamento sui materiali della scocca; oppure potrebbe essere usato un processo più efficiente per diminuire il costo unitario dei processori Apple A5.

Queste ipotesi sembrano fantasiose. E' difficile pensare che la Mela possa presentare un tablet senza fotocamera, con meno memoria o con una scocca in materiale economico per poi venderlo allo stesso prezzo di riferimento di Kindle Fire HD o di Google Nexus 7.

In ogni caso l'abbassamento delle caratteristiche hardware di iPad Mini 2 servirebbe anche a far sentire una maggior differenza con la gamma iPad a 9,7 pollici. Esperienze d'uso troppo simili potrebbero cannibalizzare le vendite dell'iPad più grande (e costoso) a favore di quello più piccolo. Certo è, comunque, che se l'iPad più piccolo non fosse così attraente di come si presenta oggi, probabilmente meno persone sarebbero propense ad acquistarlo.

Secondo quanto scrive AppleInsider, Ming-Chi Kuo è una fonte credibile perchè l'anno scorso è stato il primo a indovinare molte delle modifiche alla linea di prodotti della società di Cupertino, e non solo.

"Pensiamo che Apple manterrà la posizione dominante nel segmento tablet sul lungo termine", ha comunque scritto, aggiungendo poi che durante il WWDC di Giugno "saranno presentati i nuovi MacBook Pro e MacBook Air".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?