Apple: Aumenti di stipendio per dipendenti Foxconn

 

Foxconn è forse un nome sconosciuto ai più ma con i suoi 800

Scritto da Redazione il 02/06/10 | Pubblicata in Apple | Archivio 2010

 
Foxconn è forse un nome sconosciuto ai più ma con i suoi 800.000 dipendenti è il cuore pulsante di gran parte del sistema produttivo high-tech a livello mondiale.

Gran parte dei cellulari, delle Tv e delle console che acquistiamo nei negozi italiani, europei e americani arrivano infatti dagli impianti Foxconn, al centro della cronaca più volte per casi di suicidio tra i suoi dipendenti

Operai Foxconn

Secondo alcune agenzie, Apple avrebbe deciso di aumentare la percentuale destinata al costo della manodopera per produrre i propri dispositivi, che oggi assorbe appena l'1% sul prezzo di iPhone e iPad, percentuale destinata ad arrivare tra il 2 e il 4% con pagamento diretto da parte di Apple.

Come riportato da Il Sole 24 Ore, la situazione lavorativa nel colosso Cinese appare piuttosto disarmante, con operai privati della privacy, delle pause di lavoro e costretti anche a 80 ore di lavoro di straordinario, il tutto per poco più di 100 euro al mese.

Il malumore trasferito nelle economie occidentali, rischia boicottagi e devastanti perdite di immagine, tanto da costringere i grandi colossi tecnologici ad aprire il portafoglio e aumentare le quote assorbite dal costo della manodopera.

Foxconn rimborsa famiglia e ragazza ingegnere suicida

 
Foxconn, una delle principali aziende che produce prodotti e tecnologie Apple, ha annunciato che ricompenserà la famiglia del giovane ingegnere suicida Sun Danyong, morto suicida il 16 Giugno scorso dopo aver perso un prototipo di iPhone 4G.

Foxconn ha riconsciuto  un indennizzo alla famiglia di 52.600 dollari, liquidati in 4385 dollari all'anno per i prossimi 12 anni come reintegrazione dello stipendio perso.

La ragazza di  Sun Danyong ha invece ricevuto un Notebook Apple come compensazione.

Direi che la news dice tutto, non credo servano ulteriori commenti...

iPhone, Cina: nuovo stabilimento Foxconn per velocizzare la produzione

 
Attraverso un comunicato stampa distribuito ai principali siti del settore, Foxconn ha annunciato di aver aperto un nuovo stabilimento in Cina, il quale offrirà ben 200.000 posti di lavoro e riuscirà a garantire la produzione di circa 200.000 dispositivi elettronici al giorno.
L'azienda Foxconn nei mesi scorsi era stata al centro dell'attenzione dei media per diversi casi registrati di suicidi di operai che, stremati dalle pessime condizioni lavorative, preferivano togliersi la vita piuttosto che continuare a lavorare in quella fabbrica di Henan.
Con l'inaugurazione del nuovo stabilimento a Henan, Foxconn desidera voltare pagina e affrontare un nuovo capitolo, sperando che stavolta non avvengano mai più altri episodi di suicidio. Il nuovo stabilimento sarà operativo a partire dal prossimo 20 Agosto e sarà molto più moderno di quello precedente.
 

 
L'azienda cinese ha fatto sapere che a poche centinai di metri dalla fabbrica ci sarà una mini città riservata ai dipendenti, con alloggi, ristoranti, palestre, campi sportivi, biblioteche e sale TV. Secondo alcune fonti, Apple utilizzerà il nuovo stabilimento Foxcoon per velocizzare la produzione di iPhone 4.
 

Foxconn: 400.000 nuovi dipendenti per la produzione di iPhone, iPad e iPod

 
L'azienda Foxconn aveva comunicato agli inizi di agosto di aver realizzato un nuovo stabilimento per aumentare la produzione e garantire nuovi posti di lavoro.
Oggi è arrivata un'altra buona notizia: entro fine anno verranno assunti 400.000 nuovi dipendenti in modo da mitigare gli orari di lavoro.
Foxconn è la più grande catena di montaggio mondiale per il settore tecnologico con clienti del calibro di Apple, Motorola e Sony Ericsson.
L'assunzione di 400.000 nuovi dipendenti, notizia svelata direttamente sul sito ufficiale dell'azienda, servirà a ridurre gli orari di lavoro mantenendo comunque gli stessi stipendi attuali, dopo i tanti suicidi e le accuse di violazione dei diritti umani a carico della società.
 
I dirigenti dell'azienda Foxconn hanno fatto sapere che la catena di montaggio rimarrà operativa 7 giorni su 7, con un orario di lavoro dalle 4 del mattino fino a mezzanotte suddiviso in 3 turni.
 
Questa modifica dei turni lavorativi serve sia per garantire una condizione migliore per i dipendenti, sia per rispondere alla sempre più grande domanda di dispositivi elettronici come iPhone e iPad.
E proprio da Apple, l'azienda responsabile dello sviluppo di iPhoneiPad e iPod Touch, arriva un contributo economico ai lavoratori che sono incaricati di assemblare l'iPad: il compenso infatti raddoppia da 3.98 dollari a 7.96 dollari giornalieri.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?