Apple iAd Producer: come creare da zero gli spot iAd

 

Apple ha da poco rilasciato sul proprio sito ufficiale, in una pagina dedicata, il nuovo software iAd Producer

Scritto da Gabriele Coronica il 23/12/10 | Pubblicata in Apple | Archivio 2010

 

Apple ha da poco rilasciato sul proprio sito ufficiale, in una pagina dedicata, il nuovo software iAd Producer. Quest'ultimo permette di creare gli spot pubblicitari su piattaforma iAd con estrema facilità, senza dover modificare alcuna linea di codice, scegliendo tra tantissimi template ed effetti grafici.

Il programma, per il momento disponibile soltanto a coloro che sono iscritti all'iOS Developer Program, permette di creare in poco tempo pubblicità su iAd di grande impatto visivo e dotate dell'inconfondibile tocco di Cupertino.

Tutta la gestione dei codici HTML5, CSS3 e Javascript è in automatico, in modo da permettere al designer di focalizzarsi esclusivamente sullo spot per iAd. Apple comunque ha pensato anche agli utenti più esperti, rendendo disponibili le funzioni di editing e debugging del codice.


 
Apple iAd: inserzionisti pubblicitari sempre meno soddisfatti
 
Secondo un rapporto svelato dal sito web Techcrunch, il servizio premium di pubblicità mobile iAd di Apple non starebbe portando i risultati sperati.
 
Dopo infatti un buon inizio e un guadagno netto di 60 milioni di dollari nella casse di Cupertino alla fine del 2010, le vendite degli spazi pubblicitari starebbero diminuendo sempre di più.
 
Il comunicato poi aggiunge che "in alcuni casi per delle app più recenti, alcuni degli slot pubblicitari non sono stati riempiti, a differenza degli altri network di pubblicità mobile quasi del tutto saturi. Altri riferiscono di situazioni migliori ma, come dice uno sviluppatore, sono decisamente calate."

In futuro i tecnici di Cupertino dovranno quindi lavorare duramente per aumentare la qualità del loro servizio iAd, magari migliorando la compatibilità cross-platform e modificando la struttura delle tariffe, quest'ultime spesso criticate dagli inserzionisti.
 
Vodafone, su Apple iAD la nuova campagna pubblicitaria

VodafoneVodafone sbarca nella piattaforma iAD di Apple con una nuova campagna pubblicitaria per promuovere il proprio marchio e servizi.

iAD è la piattaforma pubblicitaria ideata dall'azienda di Cupertino che consente agli sviluppatori di inserire all'interno della propria applicazione inserzioni pubblicitarie come fonte di guadagno.
 
Vodafone è tra le poche società che ha deciso fino ad oggi in Italia di puntare su questo tipo di advertising con lo scopo di far conoscere ancora di più i propri prodotti legati alla telefonia mobile, internet e rete fissa.
 
Vodafone iAD
 
La nuova campagna vede come protagonisti Luca e Paolo (già presenti nella web comedy di Vodafone Lab) in veste di commessi nello stravagante negozio di tecnologia e alle prese con una clientela molto particolare. 
 
Dal banner che compare nell'applicazione oltre alla possibilità di scoprire i dettagli delle promozioni Vodafone si possono vedere dei 'backstage' con i momenti più divertenti (e gli errori) di Luca e Paolo.
 
Adidas mette fine al suo programma iAd con Apple

Secondo una notizia non ancora confermata, sembrerebbe che il colosso tedesco specializzato nella produzione di articoli sportivi, abbia deciso di bloccare gli investimenti pubblicitari previsti su iAd di Apple.

La ragione di tale decisione è da ricercare nei controlli troppo restrittivi della Apple.

Secondo le fonti della notizia, Apple avrebbe rifiutato tre proposte fatte da Adidas sulla grafica e i contenuti della propria pubblicità all’interno di  iAd., obbligando Adidas ad abbandonare il progetto, forse solo per protesta o ripicca.

I piani di Adidas comprendevano un ammontare di 10 milioni di dollari da spendere nella loro campagna pubblicitaria con Apple.

Sfortunatamente per Apple questa sembra non essere la prima compagnia ad abbandonare questo programma. Chanel ha abbandonato iAd ad Agosto, dopo i ripetuti tentativi da parte di Apple di controllare la loro campagna pubblicitaria. 

Anche se la notizia che Adidas dovesse rivelarsi falsa, il fatto che Apple voglia controllare anche questo servizio potrebbe rivelarsi non fruttuoso con le grandi marche. 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?