Apple: accordo con Adobe per portare Flash su iPhone e iPad

 

Adobe e Apple hanno stretto l'accordo che consentirà di visualizzare i contenuti Flash su iPhone, iPod touch e iPad grazie al nuovo formato HTTP Live Streaming (HSL)

Scritto da Simone Ziggiotto il 23/04/11 | Pubblicata in Apple | Archivio 2011

 

Adobe e Apple hanno stretto l'accordo che consentirà di visualizzare i contenuti Flash su iPhone, iPod touch e iPad grazie al nuovo formato HTTP Live Streaming (HSL).

La differenza tra le piattaforme utilizzate ora dalle due aziende consiste nel fatto che lo standard HTTP Dynamic Streaming (HDS) di Adobe riproduce i video con la codifica digitale MPEG4 attraverso codec H.264/AAC e formati FLV/F4V; invece Apple utilizza da sempre MPEG2.

HSL è un vantaggio non solo per gli utenti finali ma anche per sviluppatori di siti web.

Flash su dispositivi iOS

Non sarà più necessario codificare in vari formati i propri contenuti, ma il browser ne consentirà direttamente la visualizzazione senza bisogno di installare plug-in esterni che possono causare problemi o rallentamenti durante la navigazione. Il tutto grazie al nuovo standard HTML5 presente in Firefox 4, Internet Explorer 9, Chrome, Safari, ecc.

Adobe ha inoltre precisato che introdurre il formato HSL consentirà la riproduzione di video in streaming oltre che nei dispositivi iOS anche nei televisori Samsung.

Di seguito proponiamo il video di presentazione mostrato durante l'ultimo NAB 2011 di Las Vegas, l'evento di riferimento per la National Association of Broadcaster statunitense.

Adobe abbandona Apple e si focalizza su Android

L'amministratore delegato di Adobe, Shantanu Narayen (nella foto in basso), nel corso della conferenza del D9 ha dichiarato ai giornalisti che la disputa con Apple sull'assenza diAdobe Flash nei dispositivi portatili iOS è finita.
Per il CEO dell'azienda statunitense, non è più possibile trovare un accordo con i dirigenti della casa Cupertino in merito all'adozione del plugin Flash nel sistema operativo mobile iOS, pertanto d'ora in poi ci si concentrerà esclusivamente sulla piattaforma open-source di Android.
 
Adobe non vuole più perdere tempo con Apple e, secondo quanto svelato da Narayen in un'intervista al Wall Street Journal, il disaccordo non è nato soltanto per Flash, ma anche per "il modello di business e la volontà di Apple di avere il controllo totale della piattaforma".
 

 
Conflitti del genere non sono certo una novità: già l'anno scorso il CEO di Apple, Steve Jobs, aveva dato la colpa al plugin Flash per i rallentamenti del sistema operativo MAC OS X, e come risposta Adobe ha dimostrato con dei test che la colpa è soltanto della mancata ottimizzazione dell'OS della Mela morsicata.
 
Chi ha ragione e chi ha torto? La verità probabilmente sta nel mezzo, ma l'unica cosa certa dopo queste dichiarazioni è che il plugin Adobe Flash non arriverà mai su iPhone e iPad.
 

Adobe disponibile a integrare Flash in iOS

 
In questi mesi passati lo scontro tra Apple e Adobe è sempre stato al centro dell'attenzione dei media specializzati: l'azienda capitanata da Steve Jobs ha infatti sempre negato il supporto nell'iOS del plugin Adobe Flash, considerato troppo esoso di risorse hardware e instabile.
Apple da sempre punta alla massima qualità e stabilità per i propri dispositivi, e l'inclusione di Adobe Flash in iPhone e iPad avrebbe potuto causare qualche problema di instabilità, secondo il CEO Steve Jobs.L'assenza di Flash è la principale causa delle lamentele dei possessori di iPhone e iPad, i quali sono costretti ad installare il jailbreak per poter visualizzare siti Web in Flash.
 

 
Adobe comunque non ha abbandonato l'idea di portare il plugin Flash su iOS, tanto che il CEO Shantanu Narayen ha dichiarato "Le nostre porte sono aperte. La decisione adesso spetta ad Apple".
L'azienda Adobe ha fatto sapere anche il proprio punto di vista riguardo Apple: "Il loro comportamento può essere spiegato in base a come vogliono controllare l’ambiente che li circonda. Apple sta vivendo in un ambiente molto interessante. E’ in gioco il futuro del mobile e ci sono diverse strategie che le aziende stanno adottando".

Sneak Peek Adobe Flash Media Server


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?