Brevetti violati dagli sviluppatori apps per iOS

 

Alcuni sviluppatori di applicazioni per iOS hanno ricevuto lettere di avvertimento dalla società Lodsys, secondo la quale stanno violando il suo brevetto per la tecnologia software in-app purchase

Scritto da Simone Ziggiotto il 16/05/11 | Pubblicata in Apple | Archivio 2011

 

Alcuni sviluppatori di applicazioni per iOS hanno ricevuto lettere di avvertimento dalla società Lodsys, secondo la quale stanno violando il suo brevetto per la tecnologia software in-app purchase.

Secondo i legali della Lodsys LCC queste azioni sarebbero alquanto legittime. Il brevetto oggetto della questione è il numero 7,222,078 (risale a più di 18 anni fa) e riguarda il software “in-app purchase” che permette di effettuare acquisti (come estensioni e gadget di una app) direttamente all’interno dell' applicazione senza bisogno di passare nuovamente per l’App Store.

Gli sviluppatori 'incriminati' come James Thomson e Matt Braun devono pagare di tasca loro la licenza che ammonta a 5,750 dollari per ogni anno in cui una app abbia fruttato guadagni per 1 milione di dollari (nell'arco dello stesso anno).

Lodsys LLC

I developer dovrebbero così pagare lo 0,575 per cento dei guadagni ottenuti per ogni app, ricordando che già Apple si trattiene il 30 per cento.

E' lecito domandarsi: perchè devono pagare gli sviluppatori e non Apple? A questo quesito Lodsys LLC ha risposto che aziende come Apple, Google e Microsoft sono già possessori di tale licenza e quindi hanno l'autorizzazione di utilizzarla, mentre i developer no.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?