Steve Jobs, il visionario della Silicon Valley

 

All'età di 56 anni si è spento Steve Jobs, dopo aver lottato per oltre 7 anni contro una brutta malattia, il cancro al pancreas

Scritto da Gabriele Coronica il 07/10/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Steve Jobs, il visionario della Silicon Valley

All'età di 56 anni si è spento Steve Jobs, dopo aver lottato per oltre 7 anni contro una brutta malattia, il cancro al pancreas. Ripubblichiamo questo articolo di 3 anni fa, scritto il giorno dela scomparsa.

In queste pagine abbiamo più volte parlato di Steve Jobs, il co-fondatore di Apple e uno dei maggiori visionari dell'era informatica, che è riuscito a cambiare non solo il settore dei personal computer, ma anche della telefonia mobile. La notizia della sua morte è subito rimbalzata su tutti i siti e blog del settore: con diecimila messaggi al secondo, tutto il popolo del Web ringrazia e saluta Steve.

Lo scorso agosto, Jobs aveva lasciato le redini dell'azienda a Tim Cook, suo fidato collaboratore dal 1998, per un peggioramento delle condizioni di salute. E sul palco di presentazione dell'iPhone 4S, lui non c'era.

Steve poteva piacere o non piacere: ci sono stati moltissimi libri e film su di lui, e con i vari iMac, iPhone, iPod e iPad abbiamo avuto modo di toccare in prima persona le sue idee. Quest'ultime molto spesso erano "differenti", e il merito della Apple di Jobs è aver portato tali idee nelle menti di tutto il mondo, rendendole accessibili, popolari e concrete.

Prima Apple Computers, poi Next, Pixar, iTunes e la rivoluzione portata dai dispositivi iPod, iPhone e iPad: idee che si sono trasformate in prodotti concreti che hanno lasciato il segno.

Steve Wozniak, fondatore dell'azienda assieme a Jobs, ricorda il suo amico e collega con queste parole: "Come a tutti, mi mancherà. Abbiamo perso qualcosa che non tornerà più. Mi mancherà tantissimo… Ho troppi ricordi con lui, non riesco a focalizzarmi su una cosa sola, mi devo sedere e riflettere, ritrovare un po’ me stesso."

"Per Steve Jobs - continua Wozniak - il successo non si misurava in termini di denaro, ma in termini di cambiamenti e ripercussioni sulla società. Lui voleva creare computer che non fossero costosi per metterli alla portata di tutti… e da quel momento la storia dei computer è cambiata."

Concludiamo citando una sua famosa frase pronunciata durante il discorso per la consegna dei diplomi alla Stanford University di Palo Alto, il 12 giugno 2005:

"E l'unico modo di fare un gran bel lavoro è amare quello che fate. Se non avete ancora trovato ciò che fa per voi, continuate a cercare, non fermatevi, come capita per le faccende di cuore, saprete di averlo trovato non appena ce l'avrete davanti. E, come le grandi storie d'amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continuate a cercare finché non lo trovate. Non accontentatevi. Siate affamati. Siate folli."

Il video integrale di Stanford

A seguito della scomparsa di Steve Jobs, proponiamo il video integrale del discorso che l'ex CEO Apple ha sostenuto in occasione della consegna delle lauree all'Università di Stanford (USA) il 12 Giugno 2005.

Basato sul motto "Siate affamati. Siate folli" (Stay hungry, stay foolish), lo spezzone di Youtube, seppur in bassa qualità, darà una mano soprattutto a chi non lo conosceva a capire meglio chi era il personaggio. Per tutti gli altri può essere, invece, un momento per rivivere un discorso toccante e intenso.

Buona visione.

Per conoscere tutti gli altri dettagli della triste notizia che ha scosso l'intero mondo della tecnologia, è possibili cliccare sul tag 'Steve Jobs' presente alla fine dell'articolo.


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?