Apple iTV: Processore A6, Siri, Retina Display, Facetime e 50 pollici

 

Direttamente da un report inedito di Digitimes, sito web taiwanese molto vicino ai fornitori asiatici, arriva la notizia che la tanto vociferata Apple iTV non arriverà sul mercato in estate, ma alla fine dell'anno

Scritto da Gabriele Coronica il 02/01/12 | Pubblicata in Apple | Archivio 2012

 

Direttamente da un report inedito di Digitimes, sito web taiwanese molto vicino ai fornitori asiatici, arriva la notizia che la tanto vociferata Apple iTV non arriverà sul mercato in estate, ma alla fine dell'anno. Nel periodo estivo inizierà invece la fase di produzione e assemblaggio dei vari componenti.

Il chipset interno dedicato all'elaborazione dell'audio e dell'immagine sarà molto probabilmente l'Apple A6 quad core (lo stesso che troveremo nell'hardware di iPad 3 e iPhone 5), e sarà prodotto non solo da Samsung, ma anche da TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company).

 

Per quanto riguarda l'assemblaggio finale dei componenti, è altamente probabile che Apple abbia scelto Foxconn, azienda cinese che ormai da molti anni si occupa di soddisfare l'elevata richiesta di iPhone, iPad e iPod Touch.

Lato software, le Apple iTV dovrebbero avere installata una versione modificata di iOS ed essere completamente compatibili con il riconoscimento vocale avanzato Siri, quest'ultimo presente soltanto su iPhone 4S.I nuovi televisori della Mela infine potrebbero anche supportare i video on-demand, ovvero dei canali streaming a pagamento.

Apple iTV da 50 pollici nello studio di design di Jonathan Ive

 
Il sito USA Today ci informa che, stando a quanto svelato da una fonte affidabile e vicina al progetto, una Apple iTV con schermo da 50 pollici sarebbe all'interno dello studio di design di Jonathan Ive, il Senior Vice Presidente del reparto Design Industriale di Apple.

Jonathan Ive l'abbiamo conosciuto in moltissimi video di presentazione dei vari iPhone e iPad, in quanto è lui il designer capo dell'azienda californiana e che ha dato forma ai vari prodotti della Mela, inclusi l'iMac, MacBook Air, iPod Nano e iPod Touch.

La notizia del televisore con diagonale da 50 pollici è però in contrasto con le ultime indiscrezioni provenienti dal sito taiwanese Digitimes, le quali vedevano possibile la commercializzazione entro la fine dell'anno di iTV con display da 32 e 37 pollici prodotti dalla giapponese Sharp.
 

 
C'è ancora molta confusione a riguardo, e non è chiaro quando i dirigenti di Cupertino si decideranno a svelare questa tanto vociferata televisione che, stando alle parole dello scomparso Steve Jobs, dovrebbe rivoluzionare il salotto di casa.
 
Apple in cerca dei componenti per la sua iTV

In un'apposita nota agli investitori, il noto Gene Munster della società finanziaria Piper Jaffray ha fatto sapere che Apple avrebbe già iniziato a contattare diversi produttori asiatici per conoscere in dettaglio le specifiche tecniche e la qualità della componentistica interna per una possibile iTV:
 
"Abbiamo recentemente parlato a un importante fornitore di componentistica TV che è stato contattato da Apple riguardo le potenzialità dei propri componenti per display televisivi. Ci sembra una prova sufficiente che la compagnia stia esplorando la questione della produzione di una TV".
 
Ormai è da tempo che si parla della televisione made in Cupertino, e le indiscrezioni a riguardo sono moltissime: gli schermi dovrebbero essere prodotti da Sharp, mentre il sistema operativo dovrebbe essere un derivato di iOS con App Store, iCloud e Siri.
 

 
L'analista poi sottolinea come l'azienda statunitense debba trovare delle vere e proprie innovazioni per farsi spazio nel settore:
 
"Senza una soluzione riveduta e corretta di TV, non crediamo che Apple entrerebbe nel mercato delle TV. E visto che sappiamo con certezza che Apple sta esplorando l’hardware televisivo, ne dobbiamo convenire che la società stia esplorando una soluzione per la TV live, e che questa soluzione potrebbe non essere stata ancora adottata nel mercato mainstream."
 
Apple iTV: possibile il supporto alle videochiamate via Facetime


Jeremy Allaire, fondatore e CEO di Brightcove (una delle aziende leader per quanto riguarda la fornitura di servizi via cloud per lo streaming di contenuti multimediali prodotti dalle principali compagnie del settore) ha deciso di dire la sua sull'Apple iTV.
 
Secondo lui, la strategia dei dirigenti della casa di Cupertino non sarebbe affatto quella di creare un televisore di nuova generazione o fare concorrenza non solo ai principali produttori di TV, ma anche alle emittenti via cavo e via satellite.
 
Stando a quanto dichiarato da Allaire, l'intenzione dei vertici della Mela potrebbe essere ben diversa: niente televisore vero e proprio, ma una nuova versione dell'Apple TVcon sistema operativo completamente rivisto da zero e supporto alle videochiamate via Facetime.
 

 
Si potrebbe ad esempio dotare il prodotto di una porta dati USB, in modo quindi da collegare facilmente una qualsiasi webcam compatibile.
 
Apple iTV possibile con lo schermo Retina Display

Il CEO di DisplayMate, Raymond Soneira, durante un'intervista al sito CNet ha espresso il suo parere riguardo la tanto vociferata Apple iTV, la televisione della Mela che prima o poi dovrebbe essere commercializzata sul mercato mondiale:
 
"Sono convinto che Apple continuerà ad adottare il Retina tra tutti i suoi prodotti “premium” inclusa Apple iTV. Ma è più un discorso di tecnologia Retina in sé che di consistenza tra prodotti, ha spiegato."
 
"La mia teoria è che l’omogeneità e l’accuratezza del colore tra tutti i dispositivi Apple sia più importante per Apple della risoluzione del display Retina, e costituirà la base strategica per un eventuale lancio di una televisione Apple."
 
 
Apple iTV potrebbe arrivare in ritardo sul mercato
 
Gene Muster, uno dei più noti analisti della società finanziaria Piper Jaffaray, ha fatto sapere in un recente report che secondo lui la tanto attesa e vodiferataApple iTV non arriverà sul mercato mondiale prima dell'estate, ma soltanto nel corso del periodo natalizio.
 
Il motivo del ritardo sarebbe essenzialmente legato alla volontà della casa di Cupertino di utilizzare i pannelli IGZO (Indium Gallium Zinc Oxide) di Sharp, più difficili da produrre ma che garantiscono uno spessore inferiore di circa il 30 per cento rispetto alle soluzioni LCD tradizionali.
 
Dal momento che la Mela punta da sempre moltissimo sul design, è chiaro come anche qualche millimetro in meno possa fare la differenza. Ma quali saranno le principali novità di questo nuovo prodotto? Come mai c'è così tanto fermento attorno all'idea della melavisione?
 

 
 
Apple iTV sara' da 42 pollici, secondo Best Buy
 
AppleLa famosa catena americana di negozi Best Buy ha da poco pubblicato un sondaggio riservato esclusivamente ai propri clienti e contenente alcune informazioni molto interessanti sulla tanto vociferata Apple iTV, la melavisione che dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.
 
Stando a quanto si può leggere dal documento, la televisione prodotta dalla casa di Cupertino dovrebbe avere un pannello LED da 42 pollici, una risoluzione fullHD 1080p, un prezzo attorno ai 1499 dollari e una versione fortemente personalizzata del sistema operativo iOS, con tanto di iCloud.
 
In maniera simile a quanto già accade con l'Apple TV (dispositivo molto simile ad un decoder), l'iTV dovrebbe permettere di acquistare attraverso un'interfaccia grafica intuitiva dei contenuti multimediali di vario genere, come film, serie TV, documentari, e così via.
 

 
A questo punto è lecito chiedersi: questo sondaggio è frutto di semplici indiscrezioni, oppure Best Buy è a conoscenza di qualche dettaglio ufficiale? Solo il tempo potrà dirlo.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?