TomTom concede in licenza i propri dati ad Apple per iOS6

 

Ieri al WWDC 2012 Apple ha annunciato la nuova applicazione Mappe che sostituirà Google Maps nel nuovo iOS 6, che vanta un look completamente nuovo, cosi' come informazioni sul traffico e navigazione turn-by-turn

Scritto da Simone Ziggiotto il 12/06/12 | Pubblicata in Apple | Archivio 2012

 

aPPLEIeri al WWDC 2012 Apple ha annunciato la nuova applicazione Mappe che sostituirà Google Maps nel nuovo iOS 6, che vanta un look completamente nuovo, cosi' come informazioni sul traffico e navigazione turn-by-turn.

L'annuncio ha confermato le voci secondo cui Apple ha ufficialmente smesso di collaborare con Google per l'applicazione delle mappe in iOS. Invece, Apple sta ora utilizzando il contenuto di C3 Technologies, che ha recentemente acquisito.

E per rendere il quadro completo, il produttore popolare di sistemi di navigazione TomTom ha appena pubblicato un comunicato stampa, affermando che ha concesso in licenza le sue mappe e altri contenuti ad Apple.

Apple Mappe

TomTom rimane il top fornitore di molti dettagli sul traffico stradale, ed ha affermanto che "Non ci sono ulteriori dettagli dell'accordo che possono essere forniti", ma questo non sorprende considerando che ad Apple piace mantenere segrete molte cose.

Apple e le mappe TomTom: i vantaggi sono poco chiari

 
La notizia si è appresa ancora a inizio settimana. Poco dopo che Apple aveva ufficialmente scaricato Google Maps dal nuovo sistema operativo iOS 6, sul sito di TomTom è comparsa una concisa nota stampa:
 
"TomTom ha sottoscritto un accordo a livello globale con Apple per la fornitura di mappe e dei dati a esse legate. Non saranno forniti ulteriori dettagli"

Per la società di Amsterdam, leader nella realizzazione di prodotti di navigazione, si tratta sicuramente di un'ottima notizia, visto che negli ultimi anni la sua crescita è rallentata vistosamente e che ora vedrà il proprio software schizzare in alto in quanto a utilizzo. Basti pensare che iOS nel primo trimestre (dati IDC) ha una fetta di mercato del 23%.
 

 
Un dettaglio delle mappe di iOS 6 su iPhone

Fondata nel 1991, TomTom ha cominciato a crescere decisamente nel 2004, in seguito all'introduzione degli omonimi navigatori portatili, e ha raggiunto l'apice nel 2007. Basti pensare che a Novembre di quell'anno le azioni avevano raggiunto il massimo storico di 60 dollari e che oggi non ne valgono nemmeno 4.
Per la Mela invece quali sono i vantaggi nello specifico di questa collaborazione? Che cosa ha TomTom da offrire in più rispetto a Google? Questo cambiamento che sia stato fatto solamente per far perdere ricavi alla società che produce Android, il principale rivale di iOS?
Considerata la laconicità del comunicato (che abbiamo riportato integralmente, nonostante la lunghezza di nemmeno due righe), la situazione rimane poco chiara.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?