Apple perde la causa contro VirnetX per Facetime

 

Apple ha perso una causa contro VirnetX, famoso patent troll, per aver violato quattro brevetti di quest'ultima

Scritto da Simone Ziggiotto il 09/11/12 | Pubblicata in Apple | Archivio 2012

 

Apple ha perso una causa contro VirnetX, famoso patent troll, per aver violato quattro brevetti di quest'ultima. In particolare, FaceTime, il servizio che consente le videochiamate fra dispositivi Apple è accusato dell'utilizzo improprio del “domain name service” per creare una rete privata virtuale.

La società di Cupertino ha sostenuto di non aver violare alcun brevetto, in quanto FaceTime è un servizio gratuito e che VirnetX non dispone di prodotti che fanno uso dei medesimi brevetti. Questo, a quanto pare, non è stato sufficiente per compiacere il giudice e ora Apple è stata condannata a pagare 368 milioni di dollari.

Apple non è tenuta a pagare l'importo ancora. L'azienda ha ora presentato una mozione nella quale chiede se VirnetX dispone di prove sufficienti a sostegno del suo caso e di riesaminare ciascuno dei quattro brevetti messi in discussione con l'Ufficio Brevetti degli Stati Uniti.

 Apple Facetime

VirnetX ha accusato anche Microsoft all'inizio di quest'anno, accusando Redmond di aver i medesimi brevetti. Vinta la causa, VirnetX ha ricevuto 200 milioni in liquidazione da Microsoft per l'utilizzo della tecnologia VPN (Virtual Private Network) nel proprio sistema operativo Windows e altri prodotti.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?