Apple iMac 2012: disponibile nuovo aggiornamento EFI 2.0

 

I tecnici della casa di Cupertino hanno appena reso disponibile per il download un nuovo aggiornamento del firmware EFI 2

Scritto da Gabriele Coronica il 27/12/12 | Pubblicata in Apple | Archivio 2012

 
I tecnici della casa di Cupertino hanno appena reso disponibile per il download un nuovo aggiornamento del firmware EFI 2.0 per la gamma rinnovata dei computer all-in-one iMac.

L'installazione dell'update è caldamente consigliata, in quanto risolve numerosi problemi, come possiamo leggere dalle note di rilascio:

"Questo aggiornamento migliora la compatibilità durante l’utilizzo della banda da 5 GHz in una connessione Wi-Fi. L’aggiornamento contiene correzioni delle prestazioni generali relative allo stato di stop e a Thunderbolt e migliora la compatibilità durante l’utilizzo della banda a 5GHz in modalità Wi-Fi."

Apple iMac: niente Bootcamp su alcuni modelli da 27 pollici
 
Se avete appena ricevuto un nuovo iMac da 27 pollici per Natale, magari con hard-disk Fusion Drive da 3 TB, allora c'è una brutta notizia: al momento non è possibile utilizzare BootCamp. In altre parole, non si può installare su una partizione il sistema operativo Windows.

La conferma arriva da un documento ufficiale della Mela: "Posso aggiungere una partizione Windows? Puoi aggiungere una partizione aggiuntiva sull’hard disk con Fusion Drive, e la nuova partizione può essere Mac OS X o Windows. Nota: Assistente Boot Camp non è attualmente supportato sulle configurazioni da 3 TB."

Un'ulteriore conferma della mancata compatibilità arriva dagli esperti del sito PC World, i quali hanno fatto sapere che il problema è legato essenzialmente a come Windows gestisce gli hard-disk:



"Questa situazione si poteva evitare se l’intera industria dei computer si fosse messa al sicuro sui problemi derivanti dai limiti dei 137GB (28-bit) durante il cambio del millennio. In verità, la maggior parte dei produttori si è adeguata, con la notevole eccezione di Microsoft." 

"La società ha deciso di non implementare il supporto per qualunque cosa superi i 2,2TB in qualunque dei suoi OS consumer a 32 bit compreso Windows 7. Microsoft ne ha perfino omesso il supporto su XP a 64 bit.
"

Adesso sarà curioso vedere se la patch correttiva arriverà prima da Microsoft oppure da Apple..
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?