Tim Cook parla di iOS 7, Apple TV e del futuro della Mela

 

Riproponiamo il video dell'intervista a Tim Cook effettuata durante la conferenza D11 del Wall Street Journal

Scritto da Maurizio Giaretta il 29/05/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Riproponiamo il video dell'intervista a Tim Cook effettuata durante la conferenza D11 del Wall Street Journal.

Il CEO di Apple affronta parecchi argomenti.

Si parte dal futuro dei dispositivi indossabili, che rappresentano il futuro per una tonnellata di società (Apple inclusa) e dei dispositivi biometrici, che nei prossimi anni saranno esplorati a fondo. Viene fatto anche un riferimento ai Google Glass, che non riescono a raggiungere un "ampio consenso".

La questione vira sull'ormai prossima WWDC 2013 (10-14 Giugno), durante la quale saranno presentate le nuove versioni dei software iOS e OS X. In merito a iOS 7, si sta facendo un grande lavoro. L'"elemento chiave" è il designer Jony Ive, che proporrà una grafica piana e semplicistica.

Ci sono buone notizie per gli sviluppatori, in quanto la società di Cupertino ha intenzione di rendere disponibili alcune API. Così sia per iOS che per i dispositivi biometrici ci potrà essere un coinvolgimento maggiore da parte di tutti.

Cook successivamente ha parlato del rapporto con il sistema operativo rivale, Android, affermando che la società non ha alcun problema a rendervi disponibile alcune delle proprie applicazioni (un pò come ha fatto BlackBerry, che ha deciso di rendere disponibile sul Google Play l'app BlackBerry Messenger).

Si è parlato anche  della Apple TV, che ha raggiunto quota 13 milioni di unità vendute.

Tim Cook al D11 parla di iOS 7. 'Aspettate e vedrete'

 
Dopo aver non solo aperto, ma addirittura spalancato le porte ai dispositivi indossabiliil CEO di Apple dal palco della conferenza D11 ha parlato delle novità che potranno essere viste tra qualche giorno alla WWDC 2013. Saranno presentate le nuove versioni di iOS e di OS X realizzate per volontà di Jony Ive.
Dal 10 al 14 Giugno a San Francisco scopriremo finalmente il grande lavoro degli ingegneri della Mela. Facendo riferimento diretto ai dirigenti, Cook ha citato Craig Federighi, che è alla guida di entrambi i team, Eddy Cue, che ora ha preso il posto del partente Scott Forstall, e Jony Ive, che da pochi mesi a questa parte sta ricoprendo un ruolo di maggior peso in società e che è "la chiave" delle innovazioni che vedremo su iOS 7.
 
E' Jony Ive la chiave di iOS 7

E' noto infatti che si sta svolgendo un grandissimo lavoro, principalmente su iOS. Il sistema operativo per iPhone, iPad e iPod sarà minimalista e avrà un approccio più semplicistico. Secondo quanto riportato in esclusiva alcuni giorni fa dal sito 9to5mac, "iOS 7 sarà bianco, nero e piatto". Avevamo riportato in precedenza che il clima che si respira in Apple in questi giorni di preparativi è elettrizzante. Sembra infatti che il personale stia rivivendo l'atmosfera che, nel 2007, aveva preceduto il lancio di iPhone.
Tornando al D11, Tim Cook ha lasciato decidere all'intervistatrice se le modifiche sono così "drammatiche" come sono state descritte dai giornali. "Aspettate e vedrete". Ha comunque dichiarato che ci sarà un'integrazione maggiore tra il segmento hardware, software e con i servizi.
Per scoprire tutte le novità, l'appuntamento è tra due settimane a San Francisco. L'appuntamento, che si rivolge principalmente agli sviluppatori, è attesissimo da tutti. Basti pensare che tutti i biglietti disponibili online sono stati esauriti in appena 2 minuti.

 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?