Fotocamera iSight su iPhone 5S: a meta' tra HTC UltraPixel e Nokia PureView

 

Assieme al lettore di impronte digitali Touch ID e al nuovo processore a 64 bit A7, un grande sforzo è stato fatto dagli ingegneri Apple per migliorare la fotocamera iSight di iPhone 5S

Scritto da Maurizio Giaretta il 12/09/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Assieme al lettore di impronte digitali Touch ID e al nuovo processore a 64 bit A7, un grande sforzo è stato fatto dagli ingegneri Apple per migliorare la fotocamera iSight di iPhone 5S.

La risoluzione ormai non muta da iPhone 4S: da tre generazioni i telefonini della Mela fanno affidamento su 8 Megapixel, una cifra che numericamente sembra essere più modesta rispetto ai 13, 20 o 40 Megapixel che abbiamo recentemente visto rispettivamente su Samsung Galaxy S4, Sony Xperia Z1 e Nokia Lumia 1020.

Il punto è che, comunque, che diamo un'importanza eccessiva al numero dei pixel, quasi come fossero l'unico elemento che incide sul risultato finale. Se da un canto il comportamento di Apple può essere interpretato come troppo conservativo, c'è da dire che stiamo parlando di 8 Mpx 'effettivi': con altri smartphones la qualità non è così elevata e per far si che l'immagine si veda bene bisogna procedere al ridimensionamento.

Approfondimento: "HTC One e la concorrenza: fotocamere a confronto"

Anche HTC ha fatto una scelta ancora più estrema: con Htc One e di Htc One Mini ha voluto mostrare quanto sopravvalutato sia il solo numero dei pixel. Entrambi i telefoni sono dotati di un apparato a 4 Mpx, che tuttavia fa entrare una mole decisamente maggiore di luce (e quindi di informazioni).

Per rendere ciò possibile, è stato usato un diaframma più aperto (f2.0), un sensore "UltraPixel" nel quale ogni quadrato della matrice (pixel) ha un lato di 2 micrometri, per un'area di 4 Micrometri quadrati. Si consideri che le altre fotocamere a 8 Mpx hanno solitamente pixel con lato di 1,4 micrometri, per un'area inferiore ai 2 micrometri quadrati. Insomma, se prendessimo in considerazione solo i sensori, quello di HTC sarebbe in grado di assorbire il doppio della luce nella stessa quantità di tempo.

Approfondimento: "Nokia Lumia 1020: tutti i Dettagli sulla Fotocamera PureView"

Ora si potrebbe pensare che i sensori con un numero troppo elevato di pixel abbiano una matrice troppo fitta, nella quale ogni elemento che la compone abbia un'area troppo limitata per registrare quantità sufficienti di luce. Di base per gli smartphones la risposta è si (è questo uno dei principali punti deboli nel confronto delle fotocamere); tuttavia in realtà dipende da telefono a telefono. Per esempio sul sensore PureView di Lumia 1020, i 41 milioni di pixel hanno un lato di 1,12 micrometri ciascuno.

Apple ha usato una filosofia che è a metà strada tra le estremità date da UltraPixel e PureView. Ha scelto di dare più importanza alla qualità delle informazioni raccolte dai singoli pixel piuttosto che preferire la quantità. La fotocamera iSight aggiornata è presente su iPhone 5S, mentre su iPhone 5C si trova ancora la stessa che avevamo già conosciuto l'anno scorso con iPhone 5.
 

Il numero dei pixel, così come la loro dimensione nel sensore fotografico, non è tutto. E' solo una parte di un quadro ben più grande. Dopo aver fatto un confronto con la concorrenza nella pagina precedente dell'articolo, prendiamo ora in considerazione le caratteristiche principali della fotocamera iSight aggiornata che ha esordito su Apple iPhone 5S.
 

 
La nuova iSight mantiene lo stesso numero di pixel rispetto alla generazione precedente, la lavora ancor più sulla qualità dell'informazione. Il sensore da 8 Megapixel è più grande e consente alla luce di entrare con maggiore semplicità. Il risultato è che ogni quadrato della matrice (pixel) ora ha un lato da 1,5 micrometri, più grande del 15% rispetto al passato. Di pari passo è stata aumentata anche l'apertura del diaframma, che ora è un f2.2. Nel complesso, queste scelte hanno fatto si che la sensibilità alla luce aumentasse del 33%.
 
Per raccogliere la stessa quantità di luce rispetto al passato, con il nuovo sensore ci vuole meno tempo. Ciò significa che il tempo di otturazione si riduce. I maggiori benefici si hanno nello scatto delle fotografie in movimento (o con la mano tremolante), che quindi saranno più a fuoco. O, vedendola da un altro punto di vista, nella medesima quantità di tempo entra più luce. Questo comporta a foto notturne o crepuscolari più luminose.
 
E' stata migliorata anche la stabilizzazione automatica dell'immagine. Ogni volta che si fa click, vengono realizzate quattro foto con tempi di esposizione brevi. Queste vengono fuse e il risultato è un'unica immagine finale con le sfocature ridotte al minimo.
 
Altra aggiunta è il doppio flash, che la mela ha voluto chiamare True Tone. Non viene semplicemente potenziata la quantità di luce emessa, infatti a un LED colorato di bianco se ne affianca un secondo ambrato. Sono gli algoritmi di iSight a determinare la percentuale e intensità necessarie della luce bianca rispetto a quella ambra, tra le oltre 1000 combinazioni possibili. Ne beneficiano particolarmente i colori, che sono più naturali e comunque meno freddi. E la stessa correzione della tonalità viene fatta anche durante la registrazione dei video.
 
Sulla nuova iSight debutta anche la modalità Burst, che consente di scattare 10 foto consecutive al secondo. In una manciata di secondi si registrano centinaia di foto e non sarà un problema trovarne almeno una che vada bene. Tutte le foto scattate in sequenza godono di un auto focus fino a due volte più veloce rispetto alla generazione precedente, grazie al nuovo processore del segnale immagine (ISP) integrato direttamente nell'hardware e nel software iSight.
 

 
Tutti coloro che hanno tra le mani un nuovo iPhone 5S avranno anche la possibilità di realizzare video in slow motion. La fotocamera infatti è in grado di registrare filmati 720p HD a 120 fotogrammi al secondo e consente inoltre contemporaneamente di scattare foto.

Per gustarsi la moviola poi si può scegliere quale porzione del video riprodurre a velocità normale e quale, invece, a 1/4. Così si potranno replicare le immagini al rallentatore che si vedono nei gran premi di Formula 1, di Moto GP o nelle partite di calcio.
 
Inoltre è possibile fare lo zoom digitale (fino a 3x) pizzicando direttamente lo schermo con le dita. La stessa funzione è disponibile quando si scattano le fotografie.
Infine a integrare gli scatti ci pensa il software iOS, con una serie di modalità di scatto, con l'aggiunta di filtri e con le numerose opzioni di condivisione.
 
Ecco tutte le altre caratteristiche della nuova fotocamera iSight di iPhone 5S:
• risoluzione 8 Megapixel
• pixel con lato di 1,5 micrometri
• apertura del diaframma f2.2
• rivestimento dell’obiettivo in cristallo di zaffiro
• flash True Tone
• sensore BSI (backside illumination)
• obiettivo con struttura a cinque elementi
• filtro IR ibrido
• auto focus e touch focus
• rilevamento dei volti
• funzione Burst e Panorama
• geo tagging delle foto
 
Tutte le informazioni sullo smartphone sono disponibili nella scheda tecnica di Apple iPhone 5S.

 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?