Apple Maps aumenta gli utenti, calano per Google Maps

 

L'anno scorso, quando Apple ha sostituito l'applicazione Google Maps su iOS con le proprie mappe, l'azienda è stata criticata da tutti, anche dai fan della Mela, al punto che Apple ha dovuto scusarsi pubblicamente con i suoi clienti e mettere in evidenza altre applicazioni di cartografia sull'App Store

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/11/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Apple Maps aumenta gli utenti, calano per Google Maps

L'anno scorso, quando Apple ha sostituito l'applicazione Google Maps su iOS con le proprie mappe, l'azienda è stata criticata da tutti, anche dai fan della Mela, al punto che Apple ha dovuto scusarsi pubblicamente con i suoi clienti e mettere in evidenza altre applicazioni di cartografia sull'App Store. Un anno dopo, però, le cose sembrano andare po' meglio.

Nel corso dell'ultimo anno, l'utilizzo di Apple Maps è fortemente aumentato, mentre Google Maps ha registrato un corrispondente calo, secondo un sondaggio della società di analisi comScore. Apple Maps ha oggi 35 milioni di utenti negli Stati Uniti. Google Maps, d'altra parte, è sceso a 58,7 milioni, che include sia gli utenti iOS così come gli utenti Android. In confronto, Google Maps lo scorso anno contava 81 milioni di utenti, e si può quindi vedere come il servizio di mappe di Mountain View ha perso in un anno ben 22,3 milioni di utenti.

Dei 58,7 milioni di utenti di Google Maps, solo 6 milioni di utenti iOS hanno scaricato l'applicazione dall'App Store e di quei 6 milioni sono 2 milioni coloro che non hanno ancora aggiornato a iOS 6 o versione successiva (quindi non possono utilizzare ancora Apple Maps, aggiunto a partire da iOS 6).

Ci possono essere vari fattori responsabili di questo successo di Apple Maps. Prima di tutto, ricordiamoci che le applicazioni che vengono pre-installate nel software del telefono sono quelle più utilizzate, quindi per gli utenti di iOS 6 e iOS 7 è più semplice utilizzare Apple Maps poichè questo è già installato. Di solito il produttore che non offre un proprio servizio sceglie tra le migliori app di terze parti quale integrare nel dispositivo, come è stato il caso di Google Maps per le versioni precedenti di iOS 6, mentre meno di frequente sono gli stessi utenti che scelgono cosa scaricare dallo store della piattaforma.

In secondo luogo, la qualità di Apple Maps è migliorata nel corso dell'ultimo anno, come hanno confermato diversi utenti. Il servizio di Apple è ancora ben lontano dalla proposta di Google, che ha diversi anni di sviluppo come vantaggio, ma quest'ultimo sta lentamente perdendo utenti.

Con le Mappe di Apple ora disponibili anche su Mac grazie al supporto aggiunto all'ultima versione di Mavericks, è facile immaginare come la base di utenti del servizio di Apple aumenterà con il passare delle settimane.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?