Apple conferma l'affare PrimeSense

 

E' ufficiale: Apple ha confermato di aver comprato per 345 milioni di dollari PrimeSense, la società israeliana che ha sviluppato la tecnologia 3D usata dal Kinect di Microsoft

Scritto da Simone Ziggiotto il 25/11/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Apple conferma l'affare PrimeSense

E' ufficiale: Apple ha confermato di aver comprato per 345 milioni di dollari PrimeSense, la società israeliana che ha sviluppato la tecnologia 3D usata dal Kinect di Microsoft.

Una settimana dopo che le notizie cominciarono a circolare secondo le quali Apple aveva acquistato PrimeSense, la società di Cupertino ha confermato l'acquisizione della società sviluppatrice della tecnologia di rilevamento 3-D che si trova, ad esempio, nel sensore Microsoft Kinect.

Il portavoce di Apple Kristin Huguet nella giornata di Domenica ha confermato a CNET la chiusura del contratto, che era stato anticipato la scorsa settimana da AllThingsD. Il quotidiano finanziario Calcalist aveva già prima riportato all'inizio di questo mese che Apple aveva pagato 345 milioni di dollari per rilevare la società con sede in Israele, ma altre fonti hanno invece detto che l'affare non era stato concluso e che il valore finale dell'accordo sarebbe probabilmente stato un po' più alto.

"Apple acquista aziende tecnologiche più piccole di volta in volta, e generalmente non discute lo scopo o i piani", ha detto Huguet.

Apple è stata in trattative per acquisire la società da luglio, quando è stato segnalato che Cupertino era disposta a pagare 280 milioni di dollari per comprare la società con sede a Tel Aviv. Forse più nota per aver realizzato il sensore per il controllo dei gesti e della voce delle persone usato dalla console da gioco Xbox 360 di Microsoft, la tecnologia di PrimeSense è utilizzata anche in scanner 3D, iRobot di Ava, e nell'Asus Xtion.

Non è la prima società israeliana comprata da Apple: l'anno scorso, la società ha confermato di aver acquisito in Israele Anobit (sviluppatrice di memoria flash) per 400 milioni di dollari.

Apple ancora in trattative per comprare PrimeSense

Apple interessata alla ditta che ha realizzato la tecnologia di rilevamento 3D presente nel sensore Kinect di Microsoft.

Apple ha stretto un accordo per acquisire PrimeSense, l'azienda creatrice della tecnologia contenuta nel Kinect di Microsoft, pagando 345 milioni di dollari per rilevare la società con sede in Israele, secondo un rapporto del quotidiano finanziario Calcalist Domenica che non ha però citato fonti.
Forse più nota per alimentare il controller usato dalla console di gioco Xbox 360 di Microsoft per il rilevamento di volti e movimenti dell'utente, la tecnologia della società è utilizzata anche in scanner 3D, iRobot di Ava e nell'Asus Xtion.
 
Tuttavia, pur sottolineando che le due società sono state impegnate in trattative per quanto riguarda una possibile acquisizione, le fonti di AllThingsD hanno detto che l'affare non è stato finalizzato. Esse hanno inoltre riferito che il valore finale della transazione - se ci fosse stata - probabilmente sarebbe leggermente superiore ai 345 milioni di dollari citati dall'articolo del Calcalist.
 
Dal canto suo Apple non ha ancora commentato la notizia, così come PrimeSense.
 
"Siamo concentrati sulla costruzione di una società prospera, portando la tecnologia di rilevamento 3D sul mercato di massa in una varietà di mercati in prodotti interattivi da camera e dispositivi mobili", un portavoce di PrimeSense ha detto a Reuters. "Noi non commentiamo ciò che uno qualsiasi dei nostri partner, clienti o potenziali clienti stanno facendo e non facciamo riferimento alle indiscrezioni o voci riciclate".
 
PrimeSense ha raccolto 85 milioni di dollari in fondi di investimento nel capitale di rischio da società israeliane e statunitensi come Canaan Partners Global, Gemini Israel, e Genesis Partners, secondo il Calcalist.
 
Le indiscrezioni secondo cui Apple è stata in trattative per acquisire la società PrimSense sono iniziate a Luglio, quando era stato detto che la società di Cupertino era disposta ad offrire 280 milioni di dollari per completare l'acquisizione. Apple ha trovato le società israeliane essere un vero e proprio tesoro: l'anno scorso, Apple ha confermato di aver acquisito la società di produzione di memorie flash Anobit con sede in Israele per 400 milioni di dollari.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?