Steve Jobs, 40mila dollari per un documento all'Asta

 

Venduto all'asta per oltre 40mila dollari un documento firmato da Steve Jobs

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/12/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Steve Jobs, 40mila dollari per un documento all'Asta

Venduto all'asta per oltre 40mila dollari un documento firmato da Steve Jobs.

Non capita tutti i giorni che qualcuno spende 40.000 dollari per un breve documento, ma questo è esattamente ciò che l'amministratore delegato della Tristar Productions, Jeff Rosenberg, ha fatto Giovedi scorso. Questo documento non era normale, comunque. Il documento rappresenta un accordo legale siglato tra il compianto Steve Jobs e l'uomo d'affari Robert Friedland datatol 17 agosto 1978. Il documento in questione, di 8 pagine, è stato messo all'asta e venduto per 40.045 dollari.

"In 30 anni di attività abbiamo offerto solo un altro elemento Jobs - una firma. Questo documento, incredibilmente sostanziale e significativo per la sua connessione ad una figura importante [come Steve Jobs] è di estrema rarità", ha detto in una dichiarazione il vice presidente di RR Auction, Bobby Livingston, che ha seguito l'asta.

A quanto pare Jobs e Friedland erano compagni durante l'università, alla Reed College, dove entrambi hanno studiato, per poi intraprendere viaggi spirituali in India e lavorato in una fattoria comunale. Il documento era un accordo di partnership tra Jobs e Friedland per un "posto di lavoro" a McMinnville, nell'Oregon. "La partnership deve impegnarsi in attività di investimenti, ma non si limita ad investimenti immobiliari e in qualsiasi altra attività di natura simile o ad essa correlate come sarà concordato dalle parti", si legge nell'accordo.

Non è chiaro che cosa ne è stato di questa impresa di affari tra i due amici. Poco dopo l'accordo, Jobs ha continuato a lavorare sui computer Apple, mentre Friedland è diventato un magnate d'affari di grande successo nel settore minerario (lui ora è un miliardario).

Cimeli e ricordi di Apple sono stati famosi per fare una strage alle aste di tutto il mondo. Nel mese di maggio, un computer Apple 1 ancora funzionante è stato venduto per 671.400 dollari in un'asta in Germania. E nel mese di luglio, un altro Apple 1 è stato venduto per 387.750 dollari in un'asta on line.

Steve Jobs: il miliardario hippy, su BBC Knowledge il documentario su Steve Jobs

Appuntamento imperdibile per tutti i fan di Apple: questa sera, lunedi 22 ottobre, in prima serata su BBC Knowledge arriva in anteprima assoluta Steve Jobs, il miliardario hippy, il documentario dedicato al visionario piu' famoso del mondo, nonchè icona ed emblema di un’epoca tecnologica senza precedenti.
 
Apple è il brand in grado di definire gli oggetti del desiderio dei clienti e, ad oggi, è una delle aziende più importanti al mondo. Steve Jobs, il miliardario hippy è interamente dedicato al creatore della 'Mela', Steve Jobs, un giovane hippy che ha deciso di lasciare gli studi universitari per dedicarsi alla realizzazione delle proprie ambizioni.
 
Uomo dalle mille contraddizioni, dallo spirito hippy tipico della controcultura californiana ma anche visionario e genio creativo, Steve Jobs ci ha lasciato in eredità anni di innovazione tecnologica, di cui ogni giorni ci occupiamo: dal 'semplice' lettore MP3 chiamato iPod al primo smartphone noto come iPhone piuttosto che della tavoletta piu' desiderata al mondo quale è l'iPad.
Steve Jobs
 
Ad un giorno dalla presentazione dei nuovi prodotti Apple, che ricordiamo comprendere l'attesissimo iPad mini, non ci si puo' perdere il documentario Steve Jobs, il miliardario hippy che in un'ora è in grado di riassumere anni di rivoluzione tecnologica che ha cambiato in positivo il modo di vivere la quotidianità alle persone.
 
Tra i volti noti che hanno collaborato in passato con Steve Jobs, e dei quali nel documentario sono proposte le loro interviste, come non dimenticare l’attore e fan di AppleStephen Fry piuttosto che il cofondatore Steve Wozniak o l’inventore del World Wide Web Sir Tim Berners-Lee
 
L'appuntamento con Steve Jobs, il miliardario hippy è quindi per lunedì 22 ottobre in prima serata alle ore 21 su BBC Knowledge, il canale tematico disponibile sul canale 342 del digitale terrestre Mediaset Premium.

Magnolia acquista i diritti dell'intervista perduta a Steve Jobs

L'immagine è sgranata. La telecamera rimane ferma tutto il tempo. L'intervista è interamente costituita da una testa piuttosto statica che parla. L'intervista ha avuto luogo 17 anni fa. E' questa l'essenza dell'intervista perduta a Steve Jobs, il visionario co-fonadtore di Apple scomparso lo scorso anno all'età di 56 anni.

 
Un documentario della durata di circa 69 minuti che è stato acquistato da Magnolia Pictures e che sarà distribuito negli Stati Uniti questa estate. Anche se l'intervista ha avuto luogo nel 1995, le parole di Steve si sono rivelate incredibilmente profetiche (per questi viene chiamato il visionario). Nostradamus sarebbe orgoglioso.  
 
È intitolato Steve Jobs: The Lost Interview  che, in italiano diventerebbe, Steve Jobs: l'intervista perduta. Il motivo per questo nome è in gran parte perché il documentario è stato perso in tutti questi anni, e nessuno lo ha mai visto per intero. L'intervistatore è Bob Cringely.
 
 Steve Jobs The Lost Interview Traile
 
Il momento più significativo dell'intervista arriva quando Cringely chiede a Jobs di vedere 10 anni al futuro, nel 2005.
"Il computer diventerà principalmente un dispositivo per la comunicazione. Sarà un momento di definizione sociale, e sarà di enorme importanza. Di tutte le invenzioni degli esseri umani, il computer si collocherà in prossimità o in cima a tutti. È lo strumento più impressionante mai inventato. Mi è capitato di essere al posto giusto, al momento giusto. Ma io sono ancora all'inizio di quel vettore. "
Steve Jobs: the lost interview in Italia dovrebbe arrivare nei prossimi mesi in formato DVD, ma non sappiamo quando precisamente.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?