Apple A9: il chipset verra' prodotto da Samsung e TSMC

 

I nuovi modelli di iPhone e iPad sono usciti soltanto da un paio di mesi, ma già si inizia a parlare dei futuri prodotti della Mela morsicata

Scritto da Gabriele Coronica il 27/12/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Apple A9: il chipset verra' prodotto da Samsung e TSMC

I nuovi modelli di iPhone e iPad sono usciti soltanto da un paio di mesi, ma già si inizia a parlare dei futuri prodotti della Mela morsicata. E la cosa più bella è che nell'indiscrezione di oggi si parla addirittura del 2015.

Un report pubblicato di recente da Digitimes, sito web taiwanese che in un modo o nell'altro è sempre ben informato sulle mosse di Apple, ha infatti svelato che il chipset Apple A9 sarà realtà nel 2015 e verrà prodotto sia da Samsung che da TSMC.

Pare che inizialmente i vertici di Apple avevano intenzione di affidare l'intera produzione a TSMC, lasciando il rivale sud coreano a bocca asciutta, tuttavia una cosa del genere non è possibile perchè la domanda per i vari iDevice è sempre molto alta.

Stando alle ultime indiscrezioni diffuse sul web, il chipset dovrebbe essere prodotto con un processo a 14 nanometri e avere un'architettura quad core a 64 bit. In questa maniera verranno garantite delle prestazioni molto elevate, e al tempo stesso dei consumi ridotti.

Ma che caratteristiche tecniche avrà il prossimo melafonino? E' ancora un po' presto per saperlo, ma siamo convinti che lo schermo aumenterà di dimensioni, fino a circa 5 pollici, in modo da non rimanere indietro rispetto alla concorrenza.

Il design della scocca non dovrebbe subire grosse variazioni, ed è probabile che sarà disponibile il modello con 128 GB di memoria flash integrata. Immancabile poi una fotocamera posteriore con sensore migliorato, probabilmente da 13 Megapixel.

Apple, i futuri processori saranno fatti da Samsung

Samsung Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) saranno i futuri produttori dei processori di Apple, secondo un rapporto di Digitimes.
Samsung, che ha prodotto i processori della serie A di Apple fino ad oggi - tra cui il nuovissimo chip A7 a 64-bit - continuerà a produrre chip di Apple almeno fino al 2015, secondo la fonte. Nel frattempo, TSMC è previsto iniziare a partecipare alla produzione dei chip per la linea di prodotti Apple del 2014, con l'azienda di Cupertino che potrebbe chiedere a TSMC di incrementare la produzione in futuro, secondo il rapporto.
 
In notizie correlate, una fonte vicina con a TSMC ha detto che la società sta già facendo processori della serie A di Apple, anche se non è chiaro se questo è in termini di volumi commerciali o minori volumi per la produzione di chip da testare.
 
Il processor a 16 nanometri che TSMC utilizzerà è il cosiddetto FinFET, noti anche come transistor verticali più o meno analoghi ai transistor di Intel con tecnologia 3D. La tecnologia di produzione FinFET renderebbe i futuri processori di Apple molto più simili ai processori di Intel, che è attualmente il leader mondiale del settore. Il nuovo chip A7 di Apple vanta già l'architettura a 64-bit, il che porta Apple un altro passo più vicino ai livelli di Intel. Anche Samsung si aspetta di utilizzare un processo FinFET per la produzione, ma a 14 nanometri.
 
Va notato che informazioni ufficiali in merito non sono state date da Apple, per cui quanto sopra potrebbe essere in parte falso. Solitamente le informazioni che riguardano i rapporti tra produttore e clienti per la produzione di chip non sono divulgate, ma in passato di TSMC era stato detto che già produceva chip di Apple, ma ha affrontato diversi problemi in fase di produzione e ci sono state anche voci di disaccordi con l'azienda di Cupertino.
 
Samsung conferma la produzione del chipset Apple A9 a fine anno

La notizia è ufficiale: a partire dalla fine di quest'anno, la produzione del chipset Apple A9 con tecnologia a 14 nanometri verrà affidata completamente a Samsung.
Nonostante i rapporti tra Apple e l'azienda sud coreana non siano tra i migliori, Samsung rimane una delle risorse più importanti per la casa di Cupertino, soprattutto per quanto riguarda la fornitura dei display e dei processori per i vari modelli di iPhone e iPad.

Kim Ki-nam, capo della divisione semiconduttori di Samsung, in una recente intervista ha confermato che entro qualche mese verrà avviata la produzione di chipset a 14 nanometri di ultima generazione per Apple, AMD e Qualcomm.
L'attuale Apple A8, presente nell'iPhone 6, iPhone 6 Plus e probabilmente anche nei futuri iPad Air 2 e iPad Mini 3, è realizzato con il processo produttivo a 20 nanometri, sia da Samsung (il 40% dei lotti) che dalla taiwanese TSMC.

 
Quest'ultima non dispone della tecnologia necessaria per poter produrre in grandi quantità dei microprocessori a 14 nm, e proprio per questo motivo la casa di Cupertino sarebbe tornata a bussare alla porta di Samsung per i futuri iPhone 6S e iPad Air 3.
 
Il nuovo Apple A9 molto probabilmente manterrà l'architettura a 64 bit e sarà di tipo quad core, e non più dual core, in modo da poter garantire delle prestazioni più elevate e al tempo stesso una gestione migliorata dei consumi.
 
Il prossimo iPhone 6S, in uscita tra non meno di un anno, dovrebbe avere lo stesso design dell'attuale iPhone 6, ma l'hardware interno sarà più potente e il pannello frontale dovrebbe essere realizzato in vetro zaffiro.
 
Stando alle prime indiscrezioni diffuse online, la memoria RAM verrà aumentata a 2 o 3 GB, e la fotocamera posteriore avrà un sensore da 13 o 16 Megapixel. Lo stabilizzatore ottico dell'immagine sarà presente non solo nel modello da 5.5 pollici, ma anche in quello da 4.7 pollici.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?