IPhone, poche vendite previste in questo trimestre

 

Si prevede sarà "deludente" la crescita delle vendite di iPhone di Apple in questo trimestre e nel prossimo futuro

Scritto da Simone Ziggiotto il 29/01/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

IPhone, poche vendite previste in questo trimestre

Si prevede sarà "deludente" la crescita delle vendite di iPhone di Apple in questo trimestre e nel prossimo futuro.

Anche ieri Apple ha fieramente pubblicato il suo rapporto finanziario relativo al primo trimestre fiscale dell'anno sottolineando un fatturato positivo grazie al numero record di 51 milioni di iPhone venduti per il trimestre terminato a dicembre 2013, gli analisti di Wall Street avevano previsto 55 milioni di vendite, e questo innesca rinnovati interrogativi sul futuro di iPhone.

L'analista di Piper Jaffray, Gene Munster, ora prevede che Apple venderà circa 37,5 milioni di iPhone in questo trimestre, in calo dalla sua prima previsione di 42 milioni di unità. Nel trimestre dello scorso anno, Apple ha venduto 37,4 milioni di iPhone, il che significherebbe poco o nessuna crescita per il trimestre in corso, se quanto previsto da Munster si avvera. L'analista prevede anche dei tassi di crescita minori per iPhone per il 2014 e il 2015, con le stime che si abbassano per entrambi gli anni del 7 per cento.

In una nota agli investitori pubblicata, Munster ha detto che crede che una serie di fattori hanno influenzato le vendite di iPhone nell'ultimo trimestre e lo stesso potrà ricapitare in questo trimestre. Tra i fattori chiave vi è il calo della crescita delle vendite di smartphone degli Stati Uniti, in quanto si sta iniziando a vivere la fase della 'saturazione del mercato smartphone' in cui la maggior parte delle persone che hanno già uno smartphone non investono più su un nuovo acquisto, ma piuttosto aspettano qualche anno per aggiornarsi quando lo ritengono proprio necessario.

Apple sta inoltre affrontando un duro periodo nel quale in diversi mercati i consumatori stanno optando per i telefoni Android più economici, o ad altre piattaforme comunque più convenienti. Secondo un rapporto di Kantar Worldpanel ComTech pubblicato Lunedi, vi è stato un calo della quota di mercato mobile di Apple in tutto il mondo nell'ultimo trimestre. Per i tre mesi terminati a dicembre 2013, il sistema operativo mobile di Google ha registrato un incremento della sua quota di mercato negli Stati Uniti, Europa, America Latina, Cina, e Giappone, oltre ad altri paesi. Solo in Europa, Android ha oggi una fetta del mercato del 68,6 per cento, secondo Kantar. Al contrario, iOS di Apple ha perso quota di mercato in quasi tutte le regioni, arrivando a perdere una quota del 43,9 per cento negli Stati Uniti, 29,9 per cento nel Regno Unito, e del 19 per cento in Cina. iOS di Apple ha oggi una quota di mercato in Europa del 18,5 per cento, scesa dal 23,7 per cento di un anno fa.

Gli investitori si chiedono se Apple potrà mai produrre un iPhone davvero low-cost, al fine di riuscire a coprire una fascia di mercato che necessita di avere un prodotto economico senza rinunciare troppo alle prestazioni. Purtroppo, l'analista Munster prevede che questo non accadrà: "crediamo che Apple abbia chiarito la sua posizione in merito alla fascia bassa del mercato e ci aspettano il proseguo dell'attenzione sulla creazione di prodotti di alta qualità ad un prezzo alto.".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?