Apple, nuovo iMac low cost da 1.129 euro in Usa e UK

 

Apple ha lanciato un nuovo modello low cost di iMac, la sua linea di computer desktop all-in-one

Scritto da Simone Ziggiotto il 19/06/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Apple, nuovo iMac low cost da 1.129 euro in Usa e UK

Apple ha lanciato un nuovo modello low cost di iMac, la sua linea di computer desktop all-in-one.

Da oggi negli Stati Uniti è in vendita al prezzo di 1.099 dollari, nel Regno Unito al prezzo di 899 sterline e in Italia al prezzo di 1.129 euro, il nuovo iMac con uno schermo da 21,5 pollici, processore Intel dual-core i5 da 1,4 GHz, 8 Giga di RAM e un disco fisso da 500 Giga.

Con 200 euro in più, è possibile comprare un iMac con un processore più potente, Intel Core i5 quad-core a 2,7GHz con Turbo Boost fino a 3,2GHz, 8GB di memoria (2 da 4GB) e Disco rigido da 1TB1. Con 400 euro in più rispetto al modello base, si può avere un iMac con schermo da 21,5 pollici, chip Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz con Turbo Boost fino a 3,6GHz, 8GB di memoria (2 da 4GB), Disco rigido da 1TB1, scheda grafica NVIDIA GeForce GT 750M con 1GB di memoria video.

Specifiche iMac 21,5" - NEW:
Intel Core i5 dual-core a 1,4GHz
Turbo Boost fino a 2,7GHz
8GB di memoria
Disco rigido da 500GB1
Intel HD Graphics 5000
Prezzo 1.129,00 euro

Specifice iMac 21,5": 2,7GHz:
Intel Core i5 quad-core a 2,7GHz
Turbo Boost fino a 3,2GHz
8GB di memoria (2 da 4GB)
Disco rigido da 1TB1
Intel Iris Pro Graphics
Prezzo 1.329,00 euro 

Specifiche iMac 21,5": 2,9GHz:
Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz
Turbo Boost fino a 3,6GHz
8GB di memoria (2 da 4GB)
Disco rigido da 1TB1
NVIDIA GeForce GT 750M con 1GB di memoria video
Prezzo 1.529,00 euro

Per il futuro della linea iMac di Apple, secondo indiscrezioni, nei prossimi mesi potrebbe essere presentata una linea con display Retina e nuovi processori ancora più potenti.

Ricordiamo che Apple ha anche abbassato il prezzo di listino di MacBook Air, che adesso parte da 899 dollari (929 euro).

Apple: nuovi iMac in vendita a partire da 1.129 euro
 
Alla fine, i vari rumors del web sono stati corretti: la casa di Cupertino ha infatti lanciato sul mercato mondiale la gamma rinnovata dei computer desktop all-in-one iMac, con diverse novità hardware.
Prima di tutto, non c'è stata una netta riduzione generalizzata dei prezzi di vendita, bensì Apple ha deciso di inserire a catalogo un modello entry-level più economico, con specifiche ridimensionate.
 
Gli analisti erano da tempo convinti che il lancio di un iMac "low cost" fosse dietro l'angolo, e la nuova gamma 2014 coincide in parte con le previsioni degli esperti finanziari.
In dettaglio, il modello base con schermo da 21.5 pollici viene proposto al prezzo di 1.129 euro IVA compresa, una riduzione di 200 euro rispetto al precedente modello entry-level. Ma attenzione: l'hardware è cambiato, in negativo.
 
Il processore infatti è l'Intel i5 dual core con frequenza operativa di 1.4 Ghz, l'hard disk ha la capacità di 500 GB, la memoria RAM è di 8 GB e il chip grafico è l'Intel HD 5000.
Ci troviamo quindi di fronte ad una configurazione base, più che sufficiente per gli utilizzi quotidiani, ma scarsa per chi cerca le prestazioni elevate in fotoritocco e nel video editing. Se si vuole di più, bisogna spendere di più.
 
Quanto di più?

Il tutto dipende dal budget e dalle esigenze personali. Ad esempio, spendendo 1.529€ è possibile portarsi a casa l'iMac da 21.5 pollici con processore Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz e scheda video NVIDIA GeForce GT 750M.
Se poi serve maggiore spazio per lavorare, allora l'ideale è l'iMac da 27 pollici, proposto a 1.849 euro con Intel Core i5 quad-core a 3,2GHz, e 2.029 euro con CPU Intel Core i5 quad-core a 3,4GHz e scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 775M.
 
Apple iMac 2014: non si puo' aumentare la memoria RAM

Apple ha da poco introdotto sul mercato mondiale, Italia compresa, i nuovi iMac con hardware e prezzi aggiornati, e sul web sono già state pubblicate alcune recensioni a tal proposito.
 
Una che ci ha colpito particolarmente è quella dei ragazzi del sito OTW: il modello entry-level da 1.129 euro è buono per le classiche operazioni quotidiane, ma è stato bocciato quando si desidera avere maggiore potenza a disposizione.
 
Come mai? Il motivo è presto detto: non solo il processore non è sufficientemente potente per gestire al meglio le applicazioni più pesanti, ma anche la memoria RAM non si può espandere in alcun modo.
 
Smontando infatti il computer, è stato scoperto che i banchi di memoria RAM sono saldati direttamente sulla scheda madre, rendendo così impossibile la loro sostituzione o l'eventuale upgrade con elementi di maggiore potenza:
 
"Ora che abbiamo avuto tempo di aprire il nuovo iMac, abbiamo scoperto che questo computer ha la memoria saldata sulla scheda madre, rendendo così impossibile l'aggiunta di RAM aggiuntiva. Gli utenti saranno permanentemente limitati al modulo da 8 GB, e non esiste alcuna opzione di aggiornamento BTO."
Il quantitativo di 8 GB basta e avanza con programmi come il browser web, il client di posta elettronica e il player multimediale, ma il discorso cambia del tutto quando si iniziano ad usare software professionali come Adobe Premiere, Photoshop o Autocad.
 
Fortunatamente, tale limitazione è assente nei modelli di iMac più costosi. Chiunque sia interessato ad usare una certa tipologia di programmi, è meglio che scarti subito l'idea di acquistare l'iMac più economico.
 
Come se non bastasse, l'all-in-one entry level della Mela morsicata ha 500 GB in meno come capacità dell'hard-disk, una CPU dual core (e non quad core) e una scheda grafica non particolarmente potente. Meglio spendere qualcosa in più, per poi non pentirsi in seguito.

Non si capisce per quale motivo siano state effettuate queste scelte che di fatto limitano la portata di questo prodotto e soprattutto l'eventuale upgrade per potenziarlo con il passare del tempo. 
 
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?