Apple: Yosemite disponibile in beta pubblica

 

Apple ha rilasciato la prima versione beta pubblica del suo nuovo sistema operativo per Mac, Yosemite, presentato a giugno alla Worldwide Developers Conference di San Francisco

Scritto da Simone Ziggiotto il 25/07/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Apple: Yosemite disponibile in beta pubblica

Apple ha rilasciato la prima versione beta pubblica del suo nuovo sistema operativo per Mac, Yosemite, presentato a giugno alla Worldwide Developers Conference di San Francisco.

Chiamato 'Yosemite' come il parco della Sierra Nevada, il sistema operativo ha una interfaccia utente che ricorda graficamente iOS 7. Caratterizzato da una UI ridisegnata con un look più fresco e moderno, Yosemite integra nuove applicazioni e funzionalità di continuità che facilitano il lavoro multipiattaforma, sul proprio Mac e sui dispositivi iOS.

Il sistema è stato riprogettato con un look fresco e moderno in cui i controlli sono più chiari, più facili da capire, e le barre degli strumenti semplificate che mettono il contenuto al centro di tutto. Per chi non ama i colori 'a trasparenza', Yosemite ha una modalita' 'dark mode' che consente di abbassare le tonalita', le icone sono semplificate, ci sono più animazioni e più trasparenze. Le icone sono semplificate, ci sono più animazioni e più trasparenze.

Tra le nuove funzionalità dell'OS X anche Handoff, Maildrop e iCloud drive.

Integrato in Finder, iCloud Drive archivia file di qualsiasi tipo in iCloud. Drive funziona proprio come OneDrive funziona in ambiente Windows, ossia come qualsiasi altra cartella sul computer, potendo quindi trascinarci dentro i documenti, organizzarli con le cartelle e Tag e cercarli utilizzando Spotlight. Con iCloud Drive, è possibile accedere a tutti i file di iCloud dal Mac, iPhone, iPad o anche un PC Windows.

Tra le novità c'è la nuova vista 'Oggi' nel Centro Notifiche per avere a portata di occhio quello che c'è da sapere, in un unico luogo; Mail rende l'editing e l'invio di allegati più semplice; Handoff consente di iniziare un'attività su un dispositivo e continuarla su un altro dispositivo; Instant Hotspot rende l'utilizzo di hotspot dell'iPhone facile come connettersi ad una rete Wi-Fi. Yosemite consente anche di effettuare chiamate via iPhone sul Mac. Numeri telefonici presenti sui siti web, o nelle email, possono essere chiamati direttamente dal Mac ed eventualmente trasferiti al proprio iPhone, o viceversa.

Il browser Safari, infine, ha un nuovo design semplificato che mette i controlli più importanti in evidenza. Safari è, inoltre, a detta di Apple, 6,5 volte piu' veloce dei concorrenti Firefox e Chrome, ha una funzione di ricerca potenziata, e' ottimizzato per lo streaming video e dà un maggiore controllo sulla privacy, con finestre separate di Navigazione Privata e il supporto integrato per DuckDuckGo, un motore di ricerca che non traccia gli utenti.

La prima versione beta pubblica del nuovo sistema operativo Yosemite per Mac è da oggi disponibile, mentre la versione finale arriverà in autunno.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?