Apple ha venduto 10 milioni di iPhone 6, nuovo record

 

Apple ha venduto un record di oltre 10 milioni di iPhone nel fine settimana del debutto dei due nuovi modelli, iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Scritto da Simone Ziggiotto il 23/09/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Apple ha venduto 10 milioni di iPhone 6, nuovo record

Apple ha venduto un record di oltre 10 milioni di iPhone nel fine settimana del debutto dei due nuovi modelli, iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Tantissimi i consumatori accorsi nei negozi (e negozi online) per acquistare i melafonini dotati di schermi più grandi.

Le vendite del lancio di quest'anno hanno superato le 9 milioni di unità dello scorso anno, quando sono stati introdotti iPhone 5s e iPhone 5c. La cifra di 10 milioni di iPhone 6 venduti è stata annunciata dalla società di Cupertino in California in una dichiarazione ufficiale di oggi.

 
Il primo giorno di prenotazione dei nuovi smartphone iPhone 6 e iPhone 6 Plus, hanno consentito ad Apple di registrare un nuovo record storico.

Le prenotazioni, nelle prime 24 ore, hanno raggiunto le 4 milioni di richieste, frutto anche della disponibilità del doppio prodotto e di una ampia disponibilità immediata nei paesi top.

Oltre agli Stati Uniti, infatti, la prenotazione ha interessato tutti i paesi anglofoni come Regno Unito, Australia, Canada, Singapore e Hongkong oltre a Francia, Germania e Giappone.
Il boom di prenotazioni ha però creato problemi ad Apple che ha dovuto spostare i termini di consegna per alcuni utenti mentre dal prossimo 19 settembre, saranno disponibili negli Apple Store fino ad esaurimento scorte.

Nel 2010, durante il lancio di iPhone 4, Apple aveva registrato 1,5 milioni di smartphone prenotati durante il primo giorno. 
Per quanto riguarda il nostro paese, dovremo ancora attendere sia per la commercializzazione sia per la prenotazione, possibile a partire dal 26 Settembre prossimo.

Apple iPhone 6 e iPhone 6 Plus in pre-ordine negli USA
 
Da oggi disponibili in pre-ordine i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus di Apple: prezzi da 199 dollari con contratto di due anni.
Apple ha aperto i pre-ordini per il suo nuovo iPhone 6, disponibile anche nella variante più grande chiamata iPhone 6 Plus. I melafonini sono disponibili negli Stati Uniti, Australia, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Puerto Rico, Singapore e Regno Unito in pre-ordine da Venerdì 12 settembre, mentre le vendite inizieranno ufficialmente da venerdì 19 settembre.

Se ancora non avete letto la divertente notizia, a Perth, in Australia, il giovane Jack Cooksey è stato il primo ad acquistare l'iPhone (per il fuso orario i negozi dell'Australia sono stati i primi ad aprire) e, suo malgrado, mentre era intervistato da una televisione locale (in diretta tv) appena uscito dall'Apple Store con il suo melafonino in mano, lo ha scartato e per sbaglio l'iPhone nuovo di zecca gli è caduto dalle mani, per terra! "E’ tutto ok", ha detto subito dopo, dopo aver constatato che l’iPhone non aveva subito danni.


 
Codacons contro Apple: non comprate iPhone 6 costa troppo
 
Apple ha da pochissimo presentato al mondo i propri Apple iPhone 6 ed Apple iPhone 6 Plus e già l’azienda si trova a dover combattere con alcune associazioni, in questo caso a fare la voce grossa è Codacons (associazione a favore dei consumatori) che alza l’urlo “Non comprate i nuovi iPhone sono troppo cari”.
I prezzi dei nuovi “melafonini” in Italia oscillano da 729 a 949 per iPhone 6 e da 839 a 1059 euro per iPhone 6 Plus, ovviamente più il taglio di memoria è alto più il prezzo si gonfia.

Codacons si è comunque indispettita perchè l’Italia è il paese in cui questi prodotti costano di più, per esempio in Germania, Portogallo, Spagna Austria, Belgio,Finlandia, Irlanda e Olanda iPhone 6 Plus da 128 GB costa 50 euro in meno rispetto al prezzo Italiano.

L’associazione ha rilasciato un comunicato stampa ufficiale in cui ricorda che questa situazione si è verificata anche con Apple iPhone 5S e nella parte finale della scrittura viene esplicitamente chiesto di non comprare i nuovi prodotti dell’azienda fino a quando non verrà attuato un ritocco al ribasso dei prezzi.
Insomma un polverone secondo il nostro parere inutile dato che, come ogni anno, ci saranno code di persone pronte ad acquistare il prodotto.
 
Apple, Wall Street apprezza le novita' iPhone 6 e Apple Watch
 
Wall Street ha promosso Apple.

C'era grande attesa di come la Borsa avrebbe reagito a seguito del keynote di Apple dello scorso 9 settembre, evento da cui sono nati i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus oltre allo smartwatch Apple Watch. Questi nuovi prodotti sembrano dunque piacere, e i titoli di Cupertino nel mercato azionario hanno chiuso in positivo al 3,7% a 101,0 dollari per azione.
L'evento ha segnato l'inizio di una nuova era per Apple, l'era dell'amministratore delegato Tim Cook, secondo gli analisti. Il prodotto migliore sembra sia l'Apple Watch, il prodotto che farà entrare Apple nel mercato degli smartwatch, un mercato in cui entra però con grande ritardo rispetto alla concorrenza - il primo smartwatch in assoluto è stato il Galaxy Gear della Samsung, presentato nel settembre del 2013.
 
"Steve non è stato coinvolto nel progetto dell'orologio.", ha dichiarato il nuovo CEO Tim Cook in un'intervista rilasciata al Financial Times, "Ma il suo Dna è presente, cosi' come e' presente in qualsiasi cosa facciamo". Riguardo al ritardo nell'entrata nel mercato degli smartwatch, Cook dice che "Per noi è più importante essere i migliori non i primi".
Gli analisti ritengono, tuttavia, che l'Apple Watch non incrementerà di molto il fatturato della società di Cupertino. Il fatto è che l'Apple Watch avrà una disponibilità limitata a chi ià possiede un iPhone (è compatibile solo con iPhone) e solo per le generazioni dopo iphone 5 compreso. Apple Watch, ricordiamo, sarà in vendita dal 2015 al prezzo di partenza di 349 dollari.
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?