iPhone 6, le vendite di accessori superano i 249 milioni di dollari in 2 settimane

 

Apple non è l'unica azienda a raccogliere i frutti dell'impennata di richieste dei nuovi melafonini iPhone 6 e iPhone 6 Plus, perchè i produttori di accessori per iPhone 6 hanno ricavato un totale di 249 milioni di dollari solo nelle ultime due settimane

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/10/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

iPhone 6, le vendite di accessori superano i 249 milioni di dollari in 2 settimane

Apple non è l'unica azienda a raccogliere i frutti dell'impennata di richieste dei nuovi melafonini iPhone 6 e iPhone 6 Plus, perchè i produttori di accessori per iPhone 6 hanno ricavato un totale di 249 milioni di dollari solo nelle ultime due settimane.

Secondo la società di analisi NPD Group, Apple non è l'unica azienda a raccogliere i frutti dell'impennata di richieste dei nuovi melafonini iPhone 6 e iPhone 6 Plus. La società di analisi afferma in una relazione che i produttori di accessori per iPhone 6 (per entrambi i modelli) hanno ricavato un totale di 249 milioni di dollari solo nelle ultime due settimane.

Si tratta di una cifra in aumento del 43% rispetto ai ricavi fatti nelle prime due settimane dopo il lancio di iPhone 6, e questo aumento non sorprende. Per confronto, iPhone 5c e iPhone 5s sono riusciti a generare ricavi per 195 milioni di dollari nello stesso periodo.

Le cover sono gli accessori più richiesti per l'ultimo iPhone 6. I loro produttori scommettono che il fatto che già da settimane si sapeva quello che sarebbe stato il design del nuovo melafonino li ha favoriti nell'iniziare a preparare gli accessori, che di conseguenza erano già disponibili dal momento del lancio effettivo dei nuovi telefoni.

Tuttavia, sono in aumento anche le vendite delle protezioni dello schermo e le vendite generate da questo tipo di accessori sono cresciute del 120% rispetto al periodo pre-lancio. Altri tipi di accessori non hanno generato importati crescite nelle vendite, con gli altoparlanti Bluetooth che sono cresciuti del 5 per cento, trattandosi di gadget retrocompatibili.

Il cambio di dimensioni, spessori e display ha ovviamente obbligato tutti gli utenti a cambiare contemporaneamente i vari accessori. Restano invece in funzione tutti gli accessori basati su connettori pin, cavi usb o connessioni wireless come Wifi o Bluetooth.

Il nuovo iPhone è in vendita negli Stati Uniti e in altri paesi dal 19 settembre, e si appresta a debuttare anche in Cina dove arriverà dal 17 ottobre. Un rapporto pubblicato dal sito cinese Sina ha sottolineato che i vettori cinesi e negozi al dettaglio avevano raccolto 2 milioni di prenotazioni in sole 6 ore per i nuovi cellulari, mentre iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono prenotabili presso gli Apple Store cinesi dal 10 ottobre.

Solitamente, ogni utente acquisterà almeno una cover di protezione e uno o più sistemi di protezione display, garantendo cosi una media di 20 dollari per ogni smartphone venduto da Apple, salvo coloro che acquistano prodotti originali Apple, comunque ben più costosi.


 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?