Apple Pay supera il Milione di attivazioni in 72 ore

 

Il CEO della Apple Tim Cook ha annunciato che più di un milione di proprietari di iPhone 6 (o 6 Plus) hanno attivato il servizio Apple Pay nelle prime 72 ore dal lancio

Scritto da Simone Ziggiotto il 29/10/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Apple Pay supera il Milione di attivazioni in 72 ore

Il CEO della Apple Tim Cook ha annunciato che più di un milione di proprietari di iPhone 6 (o 6 Plus) hanno attivato il servizio Apple Pay nelle prime 72 ore dal lancio.

L'Apple Pay, il sistema per i pagamenti via iPhone 'contactless' è disponibile solo da una settimana negli Stati Uniti, e Apple ha fatto oggi sapere di aver registrato un milione di attivazioni nelle prime 72 ore.  Stando a quanto dichiarato dall'amministratore delegato della Apple Tim Cook intervenendo all'inaugurazione della conferenza 'Digital Live' del Wall Street Journal, più di un milione di proprietari di iPhone 6 (o 6 Plus) hanno deciso di attivare il servizio, anche solo per provarlo.

Cook ha anche avuto modo di rispondere alle polemiche delle ultime ore circa il boicottaggio di molti rivenditori che avrebbero deciso di non permettere nei loro negozi il pagamento tramite Apple Pay. "Penso che sia una scaramuccia", ha commentato Cook.

Infatti, nei confronti del suo nuovo sistema di pagamento un certo numero di rivenditori di alto profilo, tra cui artisti del calibro di BestBuy, Walmart, e Rite Aid, sono riluttandi, non volendo intenzionalmente supportare l'ultimo servizio creato dal gigante di Cupertino. Alcuni commercianti sono ricorsi a invalidare o modificare i lettori NFC nei loro punti vendita, al fine di non permettere il pagamento con Apple Pay.

Stando a quanto si vocifera sul web, il motivo dietro la mossa di alcuni rivenditori si chiama CurrentC - un sistema di pagamento supportato dai più importanti negozi di vendita al dettaglio, che mira ad abbattere le spese di gestione di carte di debito o di credito prendendo i soldi direttamente dal conto bancario di un cliente.

Apple Pay si basa sulla tecnologia Near Field Communication (Nfc) consentendo a due dispositivi vicini di comunicare tra di essi senza fili. In pratica, basta avvicinare l'iPhone 6 ad un Pos abilitato e autorizzare la transazione con l'impronta digitale sul telefonino, evitando di dover estrarre la carta di credito.

Con il solo primo milione di attivazioni, Cook ha detto che Pay è il più grande sistema di pagamenti contactless e supera tutti gli altri messi insieme.

CurrentC è vicino al lancio nel 2015, e con il debutto verranno rilasciate anche le app dedicate per Android e iOS. Oltre a effettuare i pagamenti, l'applicazione servirà anche come piattaforma per i rivenditori per offrire promozioni ai consumatori. L'elenco dei negozi che supporteranno CurrentC è piuttosto ampio. Tra questi c'è Walmart (il più grande rivenditore al mondo), Sears, Kmart, Bed, Bad & Beyond, e quasi ogni grande catena di distribuzione di benzina degli Stati Uniti, tra gli altri.

Vedremo se le attivazioni proseguiranno, anche perchè molte persone potrebbero solo aver deciso di attivare Pay per provare la novità, e non è detto che questa venga riutilizzata in futuro.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?