Google presenta Google App Shopper e Google Open Spot

 

Google Shopper è la nuova applicazione Android di Google che sulla scia della precedente Google Goggles, sfrutta nuovamente il lettore OCR per codici a barre e integra questa raccolta dati con un database, per poter individuare il prezzo e le offerte per lo stesso prodotto o prodotti simili

Scritto da Redazione il 22/02/10 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2010

 
Google Shopper è la nuova applicazione Android di Google che sulla scia della precedente Google Goggles, sfrutta nuovamente il lettore OCR per codici a barre e integra questa raccolta dati con un database, per poter individuare il prezzo e le offerte per lo stesso prodotto o prodotti simili.
Google Shopper

Tramite Google Shopper sarà possibile per gli americani individuare CD, DVD e videogiochi direttamente dalla scansione delle copertine e ricercare il miglior prezzo direttamente online, confrontando prezzi tra le principali catene distributive tradizionali e online, tra le quali Wal-Mart, Target e Amazon.

L'applicazione consente anche di condividere le informazioni online o tramite email con possibilità quindi di inviare tali dati anche ad amici.

Purtroppo al momento non è previsto l'utilizzo e l'integrazione del chipset Gps, che potrebbe indicare sulla mappa anche la posizione esatta dei negozi con prezzo più basso, facilitando quindi l'effettivo utilizzo. 

Cosi com'è sviluppato, Google Shopper si ferma a semplice comparatore di prezzi, riducendo forse le potenzialità visto che diversi altri software gestiscono queste funzioni partendo dal codice a barre.

Google Living Stories diventa OpenSource
 
Google News presto potrebbe lasciare il passo a Google Living Stories, un sistema che consente di seguire e monitorare una specifica notizia visualizzando per linea storica i diversi interventi e avvenimenti riconducibili ad uno specifico argomento.

Il funzionamento di Living Stories è molto semplice e riassumibile in 3 principali punti:

Un posto: Una sola pagina che raccoglie, ordine e sintetizza i vari commenti, articoli e opinioni per avere tutto facilmente a portata di click.

Semplice:   un riassunto degli eventi e delle notizie rapportate su una linea temporale con possibilità di approfondire il punto di maggiore interesse sia tramite gli eventi che singoli personaggi.

Rapido: Anche se non vi collegate da qualche giorno, Google Living Stories sintetizzerà i vecchi articoli proponendovi i nuovi articoli e un link a quelli più vecchi.

Secondo i dati raccolti da Google, Living Stories rappresenterebbe un sistema più apprezzato dagli utenti per seguire gli avvenimenti e aggiornarsi online, tanto che 3 persone su 4 lo considerano migliore di Google News.

Living Stories ora diventa anche Opensource, utilizzabile e adattabile da tutti
 
Google Open Spot: applicazione Android per trovare parcheggio

Il parcheggio è uno dei drammi dei tempi moderni e Google Open Spot potrebbe essere una soluzione tuttavia ragionevole per mappare i posti auto liberi della zona in cui ci troviamo... Almeno a parole!
 
La teoria vorrebbe che i proprietari di uno smartphone sviluppato su Android siano in grado di localizzare i parcheggi liberi, che vengono visualizzati sul display del dispositivo come una normale mappa Google. L'applicazione è scaricabile gratis nell'Android Market.
 
Nella pratica però, c'è una condizione che sarà probabilmente la causa di una scarsa usabilità di Google Open Spot: per far si che il posto auto risulti libero, la persona che lo sta lasciando dovrà segnalarlo sempre dalla stessa applicazione.
 

 
Pur essendo un software concettualmente valido, riesce poco facile pensare che tutti quelli con un dispositivo Android avranno Google Open Spot sul proprio smartphone (poi, quanti Android ci potranno mai essere in una città?) e che tutti abbiano la premura di segnalare quando abbandonano il loro parcheggio...
Noi possiamo solo spargere la voce! Più persone lo sanno, meglio è.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?