Smartphone, un'app per la diagnosi del Parkinson

 

Uno dei punti di forza dei telefonini smart (intelligenti) sono le applicazioni

Scritto da Maurizio Giaretta il 11/04/12 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2012

 

Uno dei punti di forza dei telefonini smart (intelligenti) sono le applicazioni. Consentono di fare praticamente tutto, sfruttando i sensori e le numerose informazioni che gli smartphones mettono a disposizione.

I ricercatori dell'Università di Bologna hanno realizzato un'app che è in grado di rilevare i movimenti (per la precisione, il tremore) delle persone e di prevederne le cadute. Potenzialmente questo potrebbe trasformarsi in uno strumento semplice ed economico per riconoscere i primi segnali di Parkinson, soprattutto tra gli anziani.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati su Gait & Posture, ha messo in evidenza come per questo tipo di diagnosi non siano necessari strumenti medicali complessi e costosi, reperibili solamente nei centri medici specializzati.

Le applicazioni di questo strumento potrebbero estendersi anche in altri campi.

"Proprio in questi giorni stiamo discutendo con fisioterapisti interessati a monitorare l’effetto dei loro trattamenti. Allo stesso modo si potrebbe valutare intensivamente e ovunque l’efficacia di terapie chirurgiche o farmacologiche volte a migliorare la mobilità" ha affermato Lorenzo Chiari, bioingegnere e capo del progetto.

Attualmente esistono telefonini che mettono a disposizione funzioni di assistenza analoghe. Per esempio i modelli per l'utenza senior di Emporia consentono di rilevare le cadute. Rilevato l'evento, inviano posizione e chiamano automaticamente tutti i numeri dei parenti salvati in rubrica.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?