Vine per Android: aggiunto il widget di cattura e condivisione Facebook

 

L'app Vine per Android si aggiorna e finalmente ha le stesse funzioni presenti nella controparte per iOS con l'aggiunta del "widget di cattura"

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/07/13 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2013

 

L'app Vine per Android si aggiorna e finalmente ha le stesse funzioni presenti nella controparte per iOS con l'aggiunta del "widget di cattura".

Vine, uno dei servizi più popolari per la creazione di brevi video in looping da condividere con gli amici sui principali social network ha aggiornato la sua applicazione per Android. L'ultima versione di Vine per Android, la numero 1.3.1, viene fornita con una serie di nuove caratteristiche insieme con alcuni miglioramenti delle prestazioni e correzioni di bug.

Vine Twitter

L'aggiornamento porta l'applicazione Android alla pari con la versione per iPhone e viene fornita con una caratteristica unica, che viene chiamata "widget di cattura", ossia un widget da inserire nella homescreen del telefono o tablet Android che consente con un semplice click di passare direttamente alla schermata di registrazione dalla schermata iniziale.

Vine per Android ora permette di navigare e inviare video brevi attraverso 15 nuovi canali. Ora è anche possibile condividere i messaggi preferiti con tutti i follower di Vine con un unico tocco.

L'ultima versione di Vine per Android integra anche un nuovo strumento per la cattura di video: la sovrapposizione della griglia nella schermata di registrazione consente di posizionare l'obiettivo con maggiore precisione, mentre la nuova modalità fantasma ci mostra una copia dell'ultimo fotogramma dello scatto precedente. 

Infine, c'è un nuovo pulsante per la messa a fuoco dell'immagine.

La versione numero 1.3.1 di Vine per Android può essere scaricata dal Google Play Store ed è compatibile con dispositivi Android con installata la versione 4.0 Ice Cream Sandwich o successiva.

Dopo soli sei mesi di vita, Vine è presente in 13 milioni di dispositivi ed è l'applicazione per l'acquisizione istantanea di video più emulata di Instagram, che ha aiutato i giovani ad essere più creativi.

Vine si aggiorna per Android, ma è in arrivo anche la versione per Windows Phone, che dovrebbe espandere il pubblico di utenti che creano video in loop. Si tratta di un investimento doveroso se Vine vuole far fronte alla forte concorrenza di Instagram che vanta di oltre 130 milioni di utenti attivi.

Vine per Android: aggiunta condivisione su Facebook

Aggiornamento software dell'app Vine per Android con l'aggiunta di alcune funzionalità presenti sulla versione iOS. E' ora possibile condividere i video anche su Facebook.

Quando l'applicazione Vine alla fine è arrivata anche sui dispositivi Android è stata solo una versione lontana anni luce dall'app disponibile per iOS, visto il rilascio di una versione iniziale piena di bug e nella quale mancavano diverse caratteristiche. Gli aggiornamenti successivi hanno reso poco più usabile il software e solo nell'ultima versione da oggi disponibile alcune caratteristiche sono state prese dalla controparte per iOS.
 
Vine Twitter
 
Nell'ultimo aggiornamento di Vine per Android è ora possibile condividere i brevi filmati anche su Facebook, mentre fino a prima si potevano condividere solo su Twitter. Altra novità è l'aggiunta della possibilità di cercare per utenti e hashtag, altra caratteristica stranamente mancante nella versione precedente.
 
Altre modifiche includono:
- Miglioramenti sulla velocità di cattura, migliore qualità e sincronizzazione audio/video ;
- Possibilità di cancellare la cache nelle Impostazioni;
- Altre correzioni di bug e miglioramenti dell'interfaccia utente;
- Condivisione anche su Facebook;

Questo nuovo aggiornamento porta la versione di Vine per Android più vicina alla versione per iOS anche se manca ancora la possibilità di usare la fotocamera anteriore. Ricordo che questa settimana anche l'app Instagram ora supporta la registrazione di video (fino a 15 secondi) ed è, a detta degli utilizzatori, un'app molto più usabile rispetto a Vine.
 
E' possibile scaricare dal Play Store Vine per Android sul proprio dispositivo che esegue la versione 4.0 Ice Cream Sandwich o versioni superiori.

Vine arriva su Android, Google pronta a sorpassare Apple

iOS di Apple non è più la piattaforma ad avere l'esclusiva dell'app Vine, che arriva finalmente anche sui dispositivi Android.
Il lancio dell'app Vine per Android arriva in un giorno in cui il Financial Times scrive che Apple sarà destinata ad essere sorpassata da Google per quanto concerne la popolarità delle applicazioni rese disponibili per le rispettive piattaforme, iOS e Android. Vine non è più quindi un'app esclusiva per iPod touch, iPhone e iPad come fino ad oggi era stato.
 
Vine Twitter
 
Se l'azienda di Cupertino lo scorso mese aveva annunciato che 50 miliardi di app sono state scaricate dall'AppStore per iPhone, iPod touch e iPad, al contempo il colosso di Mountain View ha annunciato che 48 miliardi di app sono state scaricate per i dispositivi Android dal Google Play Store. 

 
Secondo gli analisti, le applicazioni scaricate ogni mese per piattaforma Android sono 2,5 miliardi contro i 2 miliardi di Apple. Partendo da questo dato, si prevede nei prossimi mesi l'imminente sorpasso di Google nei confronti di Apple.
 
Vine per Android consente, come d'altronde è possibile con la versione per iOS, di creare brevi filmati e video loop in modo semplice e immediato per amici e parenti. Vine è gratuito e consente di registrare, modificare e pubblicare video su Vine e condividerli su Twitter e Facebook (nuovi social network saranno presto supportati, come Google Plus). L'app consente, inoltre, di cercare, seguire e interagire con le persone vicino all'utente ed esplorare tendenze, hashtag e sezioni come "video scelti dagli editor".
E' possibile scaricare dal Play Store Vine per Android sul proprio dispositivo che esegue la versione 4.0 Ice Cream Sandwich o superiori.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?