WhatsApp puo' creare dipendenza: lo studio

 

Secondo lo studio pubblicato sul The Social Science Journal, più della metà degli utenti di WhatsApp, così come dei servizi di messaggistica istantanea concorrenti, si dichiara dipendente da questi servizi o comunque non esclude di esserlo

Scritto da Simone Ziggiotto il 16/05/14 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2014

 

WhatsApp puo' creare dipendenza: lo studio

Secondo lo studio pubblicato sul The Social Science Journal, più della metà degli utenti di WhatsApp, così come dei servizi di messaggistica istantanea concorrenti, si dichiara dipendente da questi servizi o comunque non esclude di esserlo.

"L'uso recente di applicazioni di messaggistica di testo mobili, come Blackberry Messenger (BBM) e WhatsApp, è aumentata notevolmente in tutto il mondo. Purtroppo, questa tecnologia avanzata non è esente da problemi" si legge nella prefazione del rapporto di questo studio, in cui si sostiene la tesi che BBM e WhatsApp possono generare notevoli miglioramenti nella vita dei consumatori, ma possono "simultaneamente causare gravi problemi sociali e personali, tra cui la dipendenza da queste applicazioni".

I ricercatori avvertono che, sorprendentemente, questo argomento ha ricevuto poca o nessuna attenzione da chi studia il comportamento dei consumatori, che hanno bisogno di comprendere i fattori psicologici che influenzano i consumatori di BBM e WhatsApp. Pertanto, "l'attuale ricerca prende in esame due aspetti della personalità di una persona - l'estroversione e l'ansia - che a livello sociale influenzano gli atteggiamenti dei consumatori nei confronti di queste applicazioni".

Il sondaggio è stato condotto coinvolgendo 552 individui utilizzatori di BBM e WhatsApp e i risultati indicano che "l'effetto di iterazione di estroversione e ansia sociale è significativamente correlato agli atteggiamenti dei consumatori nei confronti di BBM e WhatsApp. Inoltre, la dipendenza da queste applicazioni gioca un ruolo di mediazione negli stati esaminati".

È emerso, inoltre, che oltre il 32 per cento degli utenti di chat coinvolti (quasi uno su tre) ha ammesso di usare un’app di instant messaging più di 12 volte nell'arco di un'ora. Il 53 per cento dei partecipanti, inoltre, ha ammesso di essere dipendente da BBM o WhatsApp o comunque non esclude di esserlo.

Quanti emerso di più importante dalla ricerca:

• Estroversione e l'ansia sociale sono significativamente correlati all'atteggiamento dei consumatori nei confronti dei servizi BBM e WhatsApp.

• Dipendenza da questi servizi è al centro degli effetti esaminati.

• I consumatori si rivolgono a questi servizi per socializzare, perchè in cerca di divertimento e di informazioni.

• Più del 32 per cento dei partecipanti ha riferito di utilizzare questi servizi più di 12 volte all'ora.

• Il 53 per cento dei partecipanti ha ammesso di essere dipendente da BBM o WhatsApp o comunque non esclude di esserlo.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?