Uber arriva a Genova

 

Uber arriva anche a Genova: il servizio si espande in Italia, così come le polemiche

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/09/14 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2014

 

Uber arriva a Genova

Uber arriva anche a Genova: il servizio si espande in Italia, così come le polemiche. Entro fine anno Uber in altre due città del Nord.

Arriva a Genova, dopo Roma e Milano, il servizio Uber, che grazie ad una applicazione mobile è in grado di mettere in contatto diretto guidatori di auto e passeggeri. Come accaduto in altre città dove il servizio è attivo, anche a Genova i tassisti genovesi non sono per niente felici, principalmente perchè Uber funziona quasi come un servizio di taxi. Tuttavia, chiunque può registrarsi a Uber come autista e usare un veicolo privato per trasportare i clienti del servizio. il guidatore non ha bisogno di una licenza. I tassisti quelli veri si sentono quindi svantaggiati. Proprio sul mancato pagamento delle licenza il Comune di Genova sta valutando di avviare una azione legale.

Nel frattempo, Uber è attivo da oggi a Genova con la soluzione Uberpop, o Uber collaborativo, che, grazie all'app mobile, mette in contatto chi cerca un passaggio con i guidatori con licenza Ncc, cioè Noleggio Con Conducente.  Per Genova la tariffa base è di 2 euro a cui vanno aggiunto 0,15 euro al minuto oppure 0,55 euro per chilometro percorso. La tariffa minima è di 5 euro. Le vetture disponibili sono, ad esempio, Audi A3, Nissan Micra e Renault Clio. 

Come funziona Uber? I genovesi che cercano un passaggio possono installare l'app Uber (si trova nello store del proprio smartphone), quindi bisogna impostare la destinazione da raggiungere e l'app invierà la richiesta all'autista disponibile più vicino al luogo in cui ci si trova. Una volta che il driver conferma la disponibilità, l'app invia all'utente i dati dell'auto che sta per arrivare (modello auto, nome dell'autista, foto, targa) così il passeggero non avrà difficoltà ad identificare l'auto. Il pagamento del trasporto viene gestito poi con carta di credito o paypal.

Uber, fondata nel 2009, è attualmente presente in oltre 70 città. "Stiamo facendo evolvere il modo in cui si muove il mondo. Collegando gli autisti con i clienti grazie alle nostre app, rendiamo le città più accessibili, creando nuove opportunità per i clienti e occasioni di lavoro per gli autisti" dice l'azienda.

Entro la fine dell’anno Uber sarà attivo in altre due città del Nord, stando a quanto detto da Benedetta Arese Lucini, general manager per l’Italia, a Lastampa.it.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?