WhatsApp: non solo chiamate vocali nel 2015, forse anche pubblicita'

 

Rinviata al 2015 l'aggiunta del supporto delle chiamate vocali in WhatsApp

Scritto da Simone Ziggiotto il 03/11/14 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2014

 

WhatsApp: non solo chiamate vocali nel 2015, forse anche pubblicita'

Rinviata al 2015 l'aggiunta del supporto delle chiamate vocali in WhatsApp.

Si pensava a settembre che potesse mancare poco all'introduzione delle chiamate vocali su WhatsApp, novità già annunciata dai creatori del servizio all'inizio dell'anno al Mobile World Congress di Barcellona ma non ancora introdotta nell'app mobile. Stando alle indiscrezioni riportate sul sito Ndtv Gadgets il mese scorso, con l'ultima versione dell'app per dispositivi iOS viene chiesto di abilitare l'accesso al microfono proprio per consentirne l'usco per fare telefonate.

Gli utenti iOS che hanno installato una delle precedenti versioni dell'app WhatsApss si sono visti comparire una finestra 'pop up' con il seguente messaggio: "WhatsApp richiede l'accesso al microfono per inviare messaggi vocali, registrare video con il sonoro e ricevere chiamate vocali". Si pensava a questo punto che presto sarebbe stato possibile chiamare gratis attraverso WhatsApp, ma secondo rapporti recenti così non sarà.

Ci sarebbero dei problemi in fase di sviluppo che devono essere ancora superati prima di lanciare il servizio. Ad esempio, la cancellazione del rumore e l'accesso a più microfoni non soddisfano ancora gli sviluppatori, che mirano a far funzionare il servizio anche dove non c'è copertura o viene ancora usato il protocollo di rete 2G-Edge, cioè nei paesi in via di sviluppo. E' quanto ha spiegato Jan Koum, l'amministratore della società acquistata da Facebook, all'evento Code/Mobile.

Con 600 milioni di utenti oggi attivi, l'Ad di WhatsApp spera che il numero di utenti superi il miliardo nei prossimi mesi, mentre all'evento ha fatto sapere che al momento non è prevista l'introduzione di annunci pubblicitari nell'app mobile, sebbene sia risultato che nel 2014 WhatsApp ha perso 140 milioni di dollari e ha generato solo 10 milioni di entrate per Facebook.

Con l'aggiunta del supporto alle chiamate vocali, WhatsApp diventerebbe anche un'app di Voip, non differente da Skype, ad esempio.

L'azienda è stata recentemente acquisita da Facebook per 19 miliardi di dollari, ma WhatsApp è rimasto un servizio invariato e gestito in modo indipendente, nonostante l'acquisizione.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?