Asus Q3 2013: profitti in calo, nel 2014 si punta su Smartphone

 

Alla conferenza stampa per gli investitori svoltasi a Taiwan, Asus ha annunciato i suoi risultati finanziari relativi al terzo trimestre di quest'anno 2013

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/11/13 | Pubblicata in Asus | Archivio 2013

 

Asus Q3 2013: profitti in calo, nel 2014 si punta su Smartphone

Alla conferenza stampa per gli investitori svoltasi a Taiwan, Asus ha annunciato i suoi risultati finanziari relativi al terzo trimestre di quest'anno 2013.

Asus ha registrato un calo del 26 per cento degli utili su base annuale, a causa di alcuni oneri fiscali per 1,52 miliardi di dollari taiwanesi (51,37 milioni di dollari americani). Il fatturato netto nel terzo trimestre 2013 è stato di 107.079 milioni di dollari NT: il 19 per cento più delle entrate del secondo trimestre 2013 (su base trimestrale) e il 4 per cento in meno rispetto ai ricavi nel terzo trimestre 2012 (su base annua).

Per quanto riguarda l'utile netto, Asus ha registrato 4,940 milioni di dollari NT, che rappresenta il 4 per cento in più rispetto all'utile netto dell'ultimo trimestre (su base trimestrale), ma anche un buon 26 per cento in meno rispetto all'utile netto guadagnato nello stesso trimestre di un anno fa (base annuale).

La divisione Computer e Notebook ha rappresentato il 57 per cento dei guadagni di Asus nel terzo trimestre dell'anno - 3 per cento in meno su base trimestrale. La divisione di schede madri e schede video comprendono il 13 per cento dei guadagni (13 per cento in meno su base trimestrale).

La quota di mercato della società negli Stati Uniti è aumentata, ma è diminuita un po' nelle altre regioni del mondo. Asus rimane ancora il quinto marchio di PC al mondo e il terzo più grande produttore di tablet al mondo. Quest'ultimo risultato è grazie in particolare al fatto che Asus è il produttore del tablet Nexus 7 di Google per le due generazioni di fila.

Per quanto riguarda la prevedibile evoluzione per il prossimo trimestre, Asus prevede di vendere molti più notebook, leggermente più tablet, ma anche un po' meno schede madri e schede grafiche rispetto al terzo trimestre 2013.

"Restiamo ottimisti sul mercato desktop e laptop, ma la nostra priorità è fare business sul mercato smartphone da cui trarre un profitto l'anno prossimo", il CFO David Chang di Asustek ha detto alla conferenza degli investitori. "Asus punta a far crescere il proprio business sul mercato smartphone da circa 1 milione di unità quest'anno a 5 milioni di unità l'anno prossimo", ha aggiunto Jerry Shen, CEO di Asustek.

Il primo passo in questa direzione sarà il lancio di nuovi smartphone in occasione del Consumer Electronics Show (CES) che si terrà a Las Veas nel gennaio 2014, ha dichiarato Shen.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?