L'immensita' della Via Lattea racchiusa in Google Chrome

 

Le stelle che possiamo osservare nel cielo durante le notti stellate sono tantissime, eppure sono solamente una porzione estremamente piccola di tutte quelle che realmente esistono

Scritto da Maurizio Giaretta il 15/11/12 | Pubblicata in Browser | Archivio 2012

 

Le stelle che possiamo osservare nel cielo durante le notti stellate sono tantissime, eppure sono solamente una porzione estremamente piccola di tutte quelle che realmente esistono.

Per dare un'idea più precisa di che cosa si stia parlando, il team di Google Chrome ha realizzato un esperimento che sfrutta l'elasticità e la potenza di rendering HTML5 del browser. Le tecnologie usate sono il WebGL, il CSS3D e il Web Audio.

Si tratta di un modello celeste in ampia scala che consente di vedere (e di farsi un'idea) di quanto il mondo che ci circonda sia piccolo e faccia parte di qualcosa di incalcolabilmente grande.

Il modello è stato costruito incrociando i dati di molteplici fonti, NASA ed European Space Agency (ESA) incluse. Le stelle rappresentate sono circa 100.000. E' difficile stabilire la posizione esatta di ognuna nella galassia, proprio a causa delle dimensioni... galattiche. Tuttavia con questo esperimento è stato fatto un passo avanti, almeno per quanto riguarda le stelle più vicine al nostro sole.

Ci si può muovere attraverso la Via Lattea con la rotellina del mouse. Trascinando l'immagine, invece, si ruota l'intera visuale. Inoltre quando lo zoom è abbastanza ravvicinato, si può cliccare sulle stelle vivine al sole per vedere una ricostruzione digitale con tanto di descrizione.

L'esperimento "100.000 Stars" è davvero molto affascinante.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?