Firefox: i plug-in saranno disattivati di default

 

La versione di prova di Aurora di Firefox non carica più i plug-in nel browser, come Silverlight e QuickTime, a meno che l'utente non concede l'autorizzazione

Scritto da Simone Ziggiotto il 26/09/13 | Pubblicata in Browser | Archivio 2013

 

La versione di prova di Aurora di Firefox non carica più i plug-in nel browser, come Silverlight e QuickTime, a meno che l'utente non concede l'autorizzazione. Flash è l'unica eccezione.

Mozilla ha deciso di porre, in parte, fine all'uso dei plug-in all'interno del suo browser web Firefox in favore di una migliore esperienza d'uso. A partire dalla prossima versione di Firefox, al momento in sviluppo, tutti i plug-in saranno disabilitati per impostazione predefinita.

Mozilla Firefox allow now

Plug-in come Silverlight e QuickTime non funzioneranno a meno che l'utente non autorizzi il loro caricamento quando una pagina Web che li utilizza lo richiede. Tale caratteristica ora è integrata nella versione beta Aurora di Firefox, ma arriverà anche nella versione finale nelle prossime settimane. Il blocco dei plug-in non varrà per il Flash Player di Adobe Systems, di gran lunga il più diffuso e utilizzato plug-in, e si potrà scegliere di tenerlo sempre abilitato.

A parte una migliore esperienza per gli utenti nell'usare i browser web, un altro motivo importante per cui i produttori stanno cercando di bloccare i plug-in è perchè questi componenti aggiuntivi sono visti come rischi per la sicurezza e per la stabilità del sistema, che è il motivo per cui Chrome inizierà a bloccare molti plug-in a partire da gennaio 2014 e Microsoft li ha banditi dal suo Internet Explorer in esecuzione sulla nuova interfaccia di Windows 8. Come Mozilla e Google, Microsoft ha fatto un'eccezione per Flash.

"I plug-in sono ormai una tecnologia poco sicura", ha detto Benjamin Smedberg , engineering manager di Mozilla in un post sul blog di Mozilla. "I plug-in sono utilizzati per essere uno strumento importante per l'aggiunta di nuove funzionalità, come per la riproduzione di video e audio. Col tempo, i browser sono sempre più avanzati, e questo tipo di caratteristiche possono essere integrate direttamente all'interno del browser utilizzando tecnologie come WebGL, WebSockets, WebRTC, e asm.js".

I programmatori dovrebbero iniziare loro stessi a essere indipendenti dai plug-in, spostando la loro attenzione verso standard Web costruiti direttamente nel browser, Smedberg detto. "Se ci sono funzioni disponibili attraverso plug-in che non sono disponibili nella piattaforma Web, incoraggiamo gli sviluppatori di inviare le loro segnalazioni al sito mozilla.dev.platform, in modo che Mozilla può dare priorità alla loro integrazione nelle future versioni di Firefox", ha concluso.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?