Con 'srcset' i produttori di browser si adattano alla risoluzione Retina

 

I display Retina sempre più diffusi sia su computer portatili che sugli schermi dei cellulari per anni hanno reso difficile e complicato il compito di fornire pagine web più adatte per i diversi browser

Scritto da Simone Ziggiotto il 27/09/13 | Pubblicata in Browser | Archivio 2013

 

I display Retina sempre più diffusi sia su computer portatili che sugli schermi dei cellulari per anni hanno reso difficile e complicato il compito di fornire pagine web più adatte per i diversi browser. Ma dopo anni di attesa e polemiche, a quanto pare i produttori di browser hanno optato per una soluzione: un nuovo standard per la programmazione di pagine Web che prende il nome di "srcset".

browser web

Se funziona come previsto, le persone che utilizzano il Web con un display Retina dovrebbero vedere le foto ad alta risoluzione, mentre chi utilizza schermi non Retina vedono immagini ottimizzate per la risoluzione del loro display. In pratica, le immagini saranno in grado di adattarsi agli schermi su cui vengono visualizzate.

Il primo passo concreto è iniziato nel mese di agosto, quando WebKit, il progetto open source dietro browser come Safari di Apple, ha adottato l'attributo "srcset" per le immagini. Chrome, il cui motore Blink è una variante di WebKit, ha aggiunto il supporto per lo stesso attributo nel mese di settembre. E questa settimana, anche Mozilla ha detto che prevede di aggiungere il supporto srcset "possibilmente entro la fine dell'anno".

"Mi sembra abbastanza chiaro che 'srcset' diventerà uno standard", ha detto Guy Podjarny, ricercatore delle prestazioni Web per Akamai, che ha partecipato ad una riunione lo scorso 10 settembre della Responsive Images Community Group (RICG) che sta affrontando la questione.

Srcset è un attributo che gli sviluppatori del web dovranno allegare all'elemento immagine (img). L'attributo consentirà di specificare non un solo url, ma un insieme di immagini che il browser andrà a visualizzare in base alla risoluzione del display.

Ilya Grigorik, uno sviluppatore di Chrome di Google, ritiene che "srcset non è perfetto, ma è abbastanza valido". 

Considerato che il browser Opera condivide la stessa base di codice di Chrome, l'unico produttore principale di browser che al momento non sembra interessato a Srcset è Microsoft che negli ultimi anni ha fatto grandi progressi raggiungendo il livello di prestazioni di altri browser. Israele Hilerio, il responsabile di Internet Explorer per Microsoft, ha detto che Microsoft dimostra "un interesse forte e chiaro" sulla questione. Grigorik si è detto ottimista sul fatto che Microsoft si interesserà a Srcset. "Microsoft non ha piani ufficiali, ma ha indicato che stanno attualmente progettando la loro tabella di marcia, e quindi non rimane che attendere risposte da parte loro" Grigorik ha detto.

Oltre a permettere un migliore adattamento del layout ai differenti schermi, Srcset consentirà allo sviluppatore di limitare l'uso di banda sui dispositivi mobili, nei quali verranno restituite immagini di qualità inferiore, riducendone la loro dimensione.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?