Internet Festival 2014, materia prima per la Rivoluzione Digitale

 

Materia sarà la parola chiave dell’edizione 2014 di Internet Festival, evento diffuso che per quattro giorni (9-12 ottobre) animerà la Rete e la città di Pisa

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/07/14 | Pubblicata in Eventi | Archivio 2014

 

Internet Festival 2014, materia prima per la Rivoluzione Digitale

Materia sarà la parola chiave dell’edizione 2014 di Internet Festival, evento diffuso che per quattro giorni (9-12 ottobre) animerà la Rete e la città di Pisa.

Uno dei più importanti eventi europei dedicati al mondo digitale, promosso da Regione, Comune, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza, l’edizione 2014 di Internet Festival celebrerà le Economie della Rete, un nuovo paradigma economico i cui protagonisti sono i cittadini, i ricercatori, gli amministratori pubblici, i makers, le startup, gli artisti e i visionari che forgiano le nuove materie prime per realizzare progetti e manufatti in grado di incidere sulla nostra quotidianità.

L’intenso programma dell'edizione 2014 del Festival sarà suddiviso in circa 20 location in base alle seguenti aree tematiche, riconoscibili fisicamente negli allestimenti e nel materiale comunicativo per texture di 'materia' e per colori.

Testimonial di IF2014 sarà Galileo Galilei, di cui si celebra il 450esimo anniversario della nascita. Internet Festival declinerà le Economie della Rete, filo dell’edizione 2014, in nove sezioni - Take the money, Make it good, Go Green, Design to innovate, Culture is smarter, Cooperation wanted, Break the rules e Play the Game. Eccole nel dettaglio:

TAKE THE MONEY. L’innovazione legata alla Rete propone nuovi modelli di business, genera opportunità, modifica in modo sostanziale il marketing e la comunicazione, cambia i mercati, dalla finanza alla pubblicità, facilita relazioni nuove tra imprenditori, investitori, studiosi e amministratori. IF ospiterà Keynote speaker per capire la direzione del cambiamento, format innovativi per agevolare la crescita di idee e progetti di business, mostre ed installazioni tematiche.

MAKE IT GOOD. L’ICT diventa “materia prima” della realizzazione di prodotti destinati a soddisfare micro- e macromercati. “Il bit diventa il nuovo atomo” (cit. Chris Andersson) per generare prodotti e strumenti non più afferenti alla sfera immateriale delle conoscenze e competenze digitali, ma oggetti tangibili: droni, oggetti di design e di consumo, arredi, edifici, giochi, abbigliamento.

GO GREEN. La Rete è motore di sostenibilità sviluppando “alternative verdi” non solo come modelli di business e produzione, ma generando modelli di lavoro collaborativi, reperibili, a costi ridotti, che assecondino la Natura, umana e ambientale e che siano bottom-up, includendo anche i paesi emergenti.

COOPERATION WANTED. I cittadini diventano co-creatori di relazioni a incidenza sociale. Sono il centro di modelli di collaborazione e partecipazione attiva in grado di migliorare il senso di consapevolezza degli individui in quanto parte di una comunità. Valori come solidarietà, cooperazione e responsabilità diventano motori di nuove idee in grado di incontrare bisogni sociali per rendere le azioni della società stessa più efficaci e puntuali.

DESIGN TO INNOVATE. L’esplorazione dell’evoluzione del design tra creatività e tecnologie. Uno sguardo attento anche all’innovazione design-driven, cioè al nuovo che non proviene dalle esigenze di mercato, ma crea nuovi mercati, non è volano di nuove tecnologie, ma anima nuovi significati, anticipando i desideri futuri.

PLAY THE GAME. Le economie della Rete attraversano l’universo del videogioco -e del giocare in genere- in un intreccio multidirezionale non solo come mercato in continua crescita: dagli ecosistemi collaborativi già ampiamente rodati dal software libero e che ritornano anche in ambito profit, agli approcci di gamification per il problem solving in aziende e amministrazioni. Scenari nuovi (o in alcuni casi rinnovati) in cui il gioco e le sue meccaniche pervadono il modo di fare business, la vita quotidiana, la socialità online e non.

BREAK THE RULES. Il lato oscuro del web ospita la sfida tecnologica degli hacker che da “dominatori” della tecnologia spezzano i vincoli della riconoscibilità e tracciabilità per accedere e svelare limitazioni e controlli della e sulla Rete. I confini oscuri si addicono al porno e testano la Cybersecurity tra difesa dei dati sensibili.

CULTURE IS SMARTER. L’innovazione consente modalità diverse di fruizione di beni tradizionali e reinventa il territorio valorizzando l’interesse collettivo e l’interazione tra tutti i protagonisti della scena culturale: operatori, creatori e creativi, pubblico, amministratori. Strumenti usuali e reinventati in grado di innescare un nuovo “Rinascimento” per proiettarsi nel futuro in una dimensione partecipata e collettiva.

T-TOUR. Internet Festival comprende anche i T-TOUR, le attività educative e divulgative sulla cultura digitale per i bambini, gli appassionati e gli esperti, le mostre, spettacoli, installazioni, musica ed eventi live per giornate sempre diverse, coinvolgenti ed appassionanti.

I numeri della passata edizione 2013 del Festival: 280mila passaggi e presenze in quattro giorni nelle 20 location cittadine dedicate, 65mila utenti connessi via web, 150 eventi, 200 relatori provenienti da 60 paesi.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici