IF, il videogame anti bullismo

 

Trip Hawkins, ex sviluppatore Apple e del produttore di videogiochi Electronic Arts, ha sviluppato IF, un videogioco ispirato alla nuova disciplina Sel (social emotional learning) per il controllo delle emozioni e lo sviluppo dell’empatia

Scritto da Simone Ziggiotto il 17/12/13 | Pubblicata in Giochi | Archivio 2013

 

IF, il videogame anti bullismo

Trip Hawkins, ex sviluppatore Apple e del produttore di videogiochi Electronic Arts, ha sviluppato IF, un videogioco ispirato alla nuova disciplina Sel (social emotional learning) per il controllo delle emozioni e lo sviluppo dell’empatia.

IF è un divertente gioco di avventura "che aiuta il bambino a diventare più emotivamente intelligente" scrive lo sviluppatore sul sito dedicato al gioco. Mentre il bambino si trova ad affrontare avventure e sfide nella città immaginaria di Greenberry, il gioco insegna "comprovate abilità di vita per il benessere e la crescita del vostro bambino". Ispirato alla poesia di Kipling (”Se riesci a conservare il controllo quando tutti Intorno a te lo perdono e danno la colpa a te...), IF ha lo scopo di insegnare ai ragazzi che cose come bullismo e cyberbullismo sono sbagliate. 

Noi tutti vogliamo che i bambini siano felici, crescano sani e abbiano successo. Ma quali sono le competenze per aiutare i nostri figli ad arrivare all'obiettivo? Queste competenze si chiamano Social and Emotional Learning (SEL) e includono la gestione di emozioni (come frustrazione e delusione), mostrare empatia per gli altri, persistere in qualcosa anche se si fallisce al primo tentativo, collaborare con gli altri e prendere buone decisioni. Ed è proprio per questo che è nato IF.

Hawkins non è la prima persona a provare ad usare un gioco per insegnare le abilità sociali, ma, francamente, è difficile ricordare tutti quelli che hanno avuto grande successo, almeno rispetto a molti dei giochi commerciali popolari oggi disponibili. La sfida più difficile è creare un gioco che riesca a tenere i bambini coinvolti. Hawkins è consapevole di questo e, essendo una persona con un passato da sviluppatore di videogame, capisce come affrontare la sfida nel modo migliore "per rendere l'intrattenimento interessante al punto che le persone non vanno in cerca di qualcos'altro", scrive cnet.com.

IF videogame

In aggiunta al suo team di sviluppatori di giochi, Hawkins ha lavorato con gli educatori della scuola Nueva insieme a ricercatori e Yale, Stanford, SRI, e di altre organizzazioni. Uno dei consiglieri è Roger Weissberg, il CEO di CASEL.org - Academic, Social, ed Emotional Learning. CASEL, che è ampiamente considerato come il principale promotore dell'apprendimento emotivo sociale, definisce SEL come "processi attraverso i quali i bambini e gli adulti acquisiscono ed applicano le conoscenze, le attitudini e le competenze necessarie per comprendere e gestire le emozioni, fissare e raggiungere obiettivi positivi, sentire e mostrare empatia per gli altri, stabilire e mantenere relazioni positive, e prendere decisioni responsabili".

Nel gioco IF, i bambini si trovano ad affrontare le sfide nella città immaginaria di Greenberry in cui devono prendere decisioni che rafforzano gli obiettivi di apprendimento, che comprendono la gestione di emozioni come frustrazione e delusione e mostrare empatia per gli altri.

Il gioco sarà rilasciato nel mese di gennaio ed è diviso in capitoli. Il primo capitolo è gratuito e i capitoli successivi saranno disponibili per 5 dollari al mese. Sono previsti sconti attraverso collaborazioni con associazioni giovanili. IF sarà disponibile inizialmente per iPad e sarà rivolto ai bambini tra 6 e 12 anni.
La società ha finora raccolto 3 milioni di dollari di contributi "business angel" da diverse organizzazioni, tra cui Andreessen Horowitz, Maveron e Greylock.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?